Incendio a bordo: il traghetto Athara rientra a Genova scortato dalla capitaneria di porto

di Redazione

La nave era diretta a Porto Torres con più di 200 persone a bordo: nessun ferito. Le fiamme sono divampate al largo della Corsica

Incendio la scorsa notte a bordo del traghetto Athara della Tirrenia partito da Genova e diretto a Porto Torres. La nave era al largo della Corsica quando con ogni probabilità ha preso fuoco un camion frigo nella stiva. Il traghetto è tornato indietro mentre il personale di bordo ha iniziato a spegnere le fiamme. Sono otto i veicoli coinvolti nel rogo e 20 quelli danneggiati, secondo quanto appurato dagli uomini della capitaneria intervenuti insieme ai vigili del fuoco. A bordo c'erano 176 passeggeri e 43 membri dell'equipaggio che sono stati fatti sbarcare. Nessuno è rimasto intossicato, ripartiranno con altra imbarcazione.

I 176 passeggeri del traghetto Athara, a bordo del quale è divampato un incendio la scorsa notte nel vano garage, hanno dormito a bordo e sono stati assistiti dal personale della compagnia. Alcuni di loro partiranno alla volta di Porto Torres questa sera mentre altri hanno chiesto di essere imbarcati nei prossimi giorni. Intanto la procura ha aperto una inchiesta per ricostruire quanto successo. Con ogni probabilità le fiamme sono state causate da un cortocircuito di un furgone frigo. Nel rogo sono stati danneggiati gravemente otto veicoli mentre 12 sono stati interessati in modo lieve. I passeggeri che questa sera avrebbero dovuto partire da Porto Torres verranno accompagnanti a Olbia, mentre da domani il collegamento riprenderà normalmente a bordo di un altro traghetto visto che l'Athara rimarrà fermo per alcuni giorni.

"Appena i sensori hanno rilevato il fumo proveniente dal carico refrigerato ho immediatamente allertato gli uomini che hanno messo in atto nel modo corretto tutte le procedure". Lo ha detto il comandante del traghetto Athara, Antonio Lubrano, dove la scorsa notte è divampato un incendio nel vano garage. "E' stato subito messo in funzione l'impianto antincendio - ha continuato Lubrano - e quindi abbiamo invertito la rotta tornando verso Genova. L'equipaggio ha dato la massima assistenza ai passeggeri oltre ad avvisare immediatamente le autorità competenti a terra".