Condividi:


H2Accelerate: nuova collaborazione per l’introduzione di truck a idrogeno

di Redazione

Daimler Truck AG, IVECO, OMV, Shell e Volvo Group hanno annunciato il loro impegno a lavorare insieme

Daimler Truck AG, IVECO, OMV, Shell e Volvo Group hanno annunciato il loro impegno a collaborare, con l’obiettivo di creare le condizioni per introdurre nel mercato di massa europeo camion alimentati a idrogeno.

Poiché un numero sempre crescente di governi e aziende condivide una visione comune in termini di sistema energetico a zero emissioni, i partner coinvolti in H2Accelerate credono nell’idrogeno quale combustibile fondamentale per la completa decarbonizzazione del settore dei truck.
Con una diffusione su larga scala di camion alimentati a idrogeno ci si aspetta anche la nascita di nuove realtà industriali: stabilimenti di produzione di idrogeno a zero emissioni di carbonio, sistemi di distribuzione dell’idrogeno su larga scala, una rete di stazioni di rifornimento ad alta capacità per idrogeno liquido e gassoso e la produzione di truck alimentati a idrogeno.

I partecipanti ad H2A ritengono che investimenti sincronizzati nel settore durante tutto il prossimo decennio creeranno le condizioni per l’introduzione nel mercato di massa di mezzi pesanti a idrogeno – presupposto necessario per soddisfare l’ambizione europea di raggiungere l’obiettivo della neutralità climatica entro il 2050.

Si prevede che l’espansione di durata decennale vedrà inizialmente un gruppo di clienti disposti a impegnarsi da subito a favore del trasporto a idrogeno. Tali flotte opereranno in cluster regionali e lungo i corridoi europei ad alta capacità con una buona copertura di stazioni di rifornimento. In questi dieci anni, tali cluster potranno anche connettersi per creare una vera rete pan-europea.

Il sostegno del settore pubblico sarà fondamentale durante la fase di espansione. Nell’ambito di H2Accelerate, i partecipanti collaboreranno per cercare fondi da destinare ai primi progetti pre- commerciali durante la prima fase di roll-out. In parallelo, si relazioneranno con decisori politici e autorità di controllo per incoraggiare un contesto politico che contribuisca a sostenere il conseguente aumento di scala verso una produzione in serie di camion a idrogeno e la creazione di una rete europea di stazioni di rifornimento per l’idrogeno a zero emissioni di carbonio.

“Il cambiamento climatico è una sfida della nostra generazione e ci stiamo impegnando con tutte le nostre forze per rispettare l’Accordo di Parigi sul clima per la decarbonizzazione del trasporto su strada. In futuro i trasporti saranno garantiti da veicoli elettrici alimentati in parte a batterie elettriche e in parte a celle a combustibile e, in una certa misura, anche da altri carburanti rinnovabili. La nascita della collaborazione H2Accelerate è un passo importante per plasmare il mondo in cui volgiamo vivere.” afferma Martin Lundstedt, Presidente e CEO di Volvo Group.

“Il vantaggio è evidente. Aumentando la produzione in modo significativo, i truck alimentati a idrogeno dovranno essere disponibili ad un costo uguale o inferiore rispetto ai camion alimentati a diesel che i clienti possiedono e usano attualmente. Questo significa che i clienti dovranno avere accesso a veicoli a zero emissioni con tempi di rifornimento, autonomia e costi simili a quelli dei veicoli in uso oggi. Per realizzare tutto questo serve un quadro normativo chiaro, che includa politiche coordinate a sostegno della fornitura di idrogeno, di truck alimentati a idrogeno, di infrastrutture per il rifornimento e incentivi per i consumatori,” sostiene Elisabeth Brinton, Executive Vice President per New Energies in Shell.

Martin Daum, Presidente del Board of Management di Daimler Truck AG e Membro del Board of Management di Daimler AG: “Le aziende che partecipano ad H2Accelerate concordano sul fatto che i truck alimentati a idrogeno saranno la chiave per consentire in futuro un trasporto a zero emissioni di CO2. Si tratta di una collaborazione senza precedenti, che rappresenta un traguardo importante per creare le giuste condizioni a favore dell’istituzione di un mercato di massa per il trasporto a idrogeno. È anche una call to action per decisori politici, per gli altri attori coinvolti e la società in generale.”

Angelika Zartl-Klik, OMV SVP HSSE & New Energy Solutions: “H2 Accelerate svolge un ruolo pionieristico e OMV sta fornendo in tal senso un importante contributo. Per raggiungere gli obiettivi climatici avremo bisogno di una tecnologia a basse emissioni di carbonio. L’idrogeno rappresenta un’opzione per la mobilità rispettosa del clima del futuro.”

Gerrit Marx, CNH Industrial Commercial and Specialty Vehicles President, ha dichiarato: “La diffusione della tecnologia delle celle a combustibile alimentate a idrogeno nel settore del trasporto pesante dipende dall’infrastruttura necessaria. Abbiamo bisogno di progetti molto concreti per dimostrare ai trasportatori e agli altri stakeholder del settore che questa soluzione è percorribile dal punto di vista finanziario e operativo. La rivoluzionaria collaborazione H2Accelerate creerà le condizioni affinché questo accada e accelererà la transizione verso il trasporto a zero emissioni.”

Tags:

camion idrogeno

Condividi: