Venerdi, 20 settembre 2019  

Gog, dal 23 settembre al via la nuova stagione 2019-2020: ecco tutte le novità

Tanti eventi collaterali all'insegna di Beethoven e una convenzione speciale per gli abbonati Amt Genova
2019-09-11T15:20:53+00:00

Le Sinfonie di Beethoven in formato cameristico: ecco la novità che propone la Giovine Orchestra Genovese nell’ambito delle manifestazioni collaterali. La stagione ufficiale si aprirà il 23 settembre prossimo con il Quartetto di Cremona e la pianista Anna Geniushene impegnati in pagine di Schubert e Brahms.

Stamani, invece, il presidente Nicola Costa e il direttore artistico Pietro Borgonovo hanno presentato alcune iniziative a supporto del cartellone centrale. La più originale è senza dubbio quella relativa a Beethoven, che sarà realizzata in due week end di marzo a Palazzo Ducale sabato 14 e domenica 15, sabato 21 e domenica 22. Precedute da una presentazione di Danilo Faravelli, verranno eseguite le Sinfonie 1, 4 e 8 nella trascrizione per violino e pianoforte di Hans Sitt (Jorge Jimenez violino e Silvia Marquez pianoforte), le sinfonie 5, 6, 7, 3 e 9 nella trascrizione per pianoforte di Liszt (esecutore Giovanni Bellucci) e la seconda nella trascrizione per trio dello stesso Beethoven (esecutore l’Atos Trio).

A Beethoven nel 250esimo anniversario della nascita, sarà anche dedicato un progetto didattico per le scuole, mentre per l’autunno 2020 è prevista l’esecuzione della Missa Solemnis. Questo pomeriggio alle 17.30 nella Galleria Nazionale di Palazzo Spinola prenderà il via un breve ciclo di tre incontri che vedranno impegnati oggi Giulio Glavina al violoncello e Mariangela Marcone al pianoforte, il 18 Pier Domenico Sommati, violino e il 25 Francesco Loi, flauto e Dario Bonuccelli.

Sempre alla Galleria Nazionale di Palazzo Spinola ha avviato la sua stagione autunnale l’Associazione Amici del Carlo Felice e del Conservatorio che ormai da qualche anno collabora con la Gog. Il cartellone sarà ospitato anche al Museo di Sant’Agostino, all’Accademia Ligustica di Belle aArti, al Museo d’Arte Orientale Chiossone per tornare nella primavera del 2020 ancora a Spinola.

Novità anche per gli abbonamenti: la Gog ha stipulato una convenzione con il Teatro Nazionale per uno sconto ai rispettivi abbonati e con l’Amt per una agevolazione ai possessori del City Pass.

TELENORD