Genova: spacca la vetrina di un negozio con un tombino, poi scappa senza rubare nulla

di Edoardo Cozza

Un uomo è stato denunciato dalla polizia subito dopo il fatto: aveva con sé un coltello a serramanico, ma non avrebbe completato il furto

Genova: spacca la vetrina di un negozio con un tombino, poi scappa senza rubare nulla

La Polizia di Genova ha arrestato un 37enne nella flagranza del reato di tentato furto aggravato, denunciandolo anche per porto di armi od oggetti atti ad offendere.

I vigilanti di un esercizio commerciale di via Michele Novaro avevano ricevuto un allarme per intrusione nella notte del 2 gennaio: dalle telecamere avevano notato un soggetto all'interno del negozio e hanno avvertito la polizia. Gli agenti arrivati sul posto hanno notato la saracinesca alzata e la porta a vetri infranta con un tombino di ghisa sollevato dalla strada antistante. 

Il ladro, autore della spaccata, è stato rintracciato a pochi metri: riconosciuto grazie alla segnalazione degli addetti della vigilanza è stato fermato e perquisito: addosso aveva un coltello a serramanico con la punta danneggiata e un paio di guanti neri. Il proprietario del negozio, comunque, al netto del danneggiamento di porta e saracinesca, ha affermato che non avrebbe portato via nulla dal magazzino.