Genova, sos per i tubi dell'acqua vetusti: "Avviato un piano per sostituirli"

di Redazione

L'assessore Campora sul caso Lagaccio : "Le nostre perdite si attestano al 30%, la media italiana è del 44%"

"I disagi creati dalla rottura del tubo di ghisa del Lagaccio sono difficili da prevenire perchè tutte le condotte più vecchie sono a rischio guasti, ma è importante sottolineare che il Comune di Genova ha avviato un programma dettagliato con Iren sostituire i tubi più datati".

E' quanto in sostanza ha detto l'assessore del Comune di Genova Matteo Campora, delegato all'indirizzo e al controllo di Iren Spa, raggiunto da Telenord al telefono in Trentino dove sta trascorrendo un breve periodo di ferie.

"Con Iren abbiamo confronti periodici - spiega ancora Campora - incontri in cui l'azienda che gestisce l'acquedotto ci illustra i report aggiornati sullo stato di salute della nostra rete idrica, che, è bene ribadirlo, ha perdite di acqua che si attestano al 25/30% inferiori al 44% che è la media delle perdite di tutti gli acquedotti italiani".