Genova, ristorante in casa: multa di 5mila euro per "Nonna Leo"

di Alessandro Gardella

Ufficialmente era un home restaurant, ma in realtà svolgeva un'attività continuativa come vero e proprio ristorante: sanzione per ristorazione abusiva

Genova, ristorante in casa: multa di 5mila euro per "Nonna Leo"

Ufficialmente era un home restaurant, cioè una casa dove, come consente la legge regionale, per un massimo di 10 volte l'anno vengono organizzate cene a pagamento per un massimo di 15 persone. L'attività, però, era tutt'altro che sporadica e limitata a un numero minimo di partecipanti paganti. Lo hanno scoperto gli agenti della polizia locale. L'home restaurant trasformato, di fatto, in vero e proprio ristorante si trovava in via Malta, nel centro cittadino.

Sul sito TripAdvisor, dove aveva ottimi giudizi, risultando 45º tra i 1.743 ristoranti genovesi censiti, ci sono decine di recensioni che parlano di un vero e proprio "ristorante casalingo" e descrivono, indirettamente, la frequenza degli appuntamenti aperti al pubblico. Quando gli agenti sono arrivati dentro c'erano ben 28 persone (tutte munite di green pass). L'attività è stata sanzionata come ristorazione abusiva. La sanzione è di cinque mila euro.