Genova, raffica di multe con i tutor in corso Europa ma residenti favorevoli

di Alessandro Bacci

Il bilancio nelle prime tredici ore è di oltre 250 multe ma i cittadini osservano: "Mi sembra normale rispettare il limite, con tutti gli incidenti che abbiamo avuto...”

I nuovi tutor attivati a Genova nella giornata di lunedì hanno registrato già centinaia di multe. Lungomare Canepa e corso Europa sono controllate dai nuovi occhi elettronici che misurano la velocità media dei mezzi. Il bilancio nelle prime tredici ore è di oltre 250 multe. Un numero elevatissimo, destinato ad aumentare nelle prossime ore. Probabilmente alcuni cittadini non hanno ancora preso coscienza dell'installazione dei nuovi strumenti, nonostante la cartellonistica sia ben visibile sulle strade.

All'indomani dell'installazione dei tutor, siamo stati in corso Europa per ascoltare l'umore dei residenti e il parere su questa nuova iniziativa. “Se ci sono delle regole bisogna rispettarle, sono d'accordissimo. 250 multe nel primo giorno? Si vede che se lo meritavano...”, afferma un anziano signore che passeggia sullo stretto marciapiede di corso Europa. 

“Forse un pochino di attenzione in più c'è da parte della gente. Ci vorrà un po' di tempo.” Osserva un lavoratore residente in zona. “Sono favorelissima, sono residente a Bogliasco. Io ho sempre rispettato il limite di velocità e mi sembra normale rispettarlo, con tutti gli incidenti che abbiamo avuto...”, sottolinea una signora ricordando le motivazione che hanno spinto il Comune a prendere la decisione di installare i tutor.

Ma c'è anche chi è più polemico: "Ognuno deve fare il proprio lavoro. Se servono per la sicurezza sono d'accordo, se servono per fare multe no. Con i tutor risparmieranno sui vigili.” Afferma ironicamente una barista della zona.

Insomma, i nuovi tutor hanno sicuramente fatto discutere. La possibilità di essere multati spaventa i tanti automobilisti che quotidianamente attraversano corso Europa più volte al giorno. Il tutor, però, è uno strumento di prevenzione: se il codice della strada è rispettato non c'è nulla da temere. Il primo giorno ha portato centinaia di multe, la speranza è che la situazione possa migliorare nelle prossime settimane.