Tags:

diga foranea prezzi rincari

Genova, prezzi materie prime alle stelle: rischio rincari per la diga

di Edoardo Cozza

Giulio Musso, presidente Ance provinciale: "L'Autorità Portuale riveda la gara, va riformulato l'importo: si può risparmiare riutilizzando alcuni materiali"

I prezzi delle materie prime sono alle stelle e questo comporta problemi anche per i cantieri delle opere in corso o quelle in programma, come la diga foranea di Genova. A lanciare l'allarme è Giulio Musso, presidente di Ance Genova, che spiega: "Il governo ha introdotto un decreto aiuti, varato un mese fa, che prevede l'aumento del costo dei materiali: e questo vale per i lavori da appaltare. Questo è importante per quanto riguarda la diga, perché su quel bando sono applicati prezzi fermi al 2021: l'Autorità Portuale deve prendere consapevolezza di questo problema, perché la gara va rivista, riformulando l'importo".

E poi c'è il tema del risparmio: "I rincari potrebbero essere attutiti facendo 'economia', risparmiando: perché non utilizzare parte dei materiali della diga che verrà abbattuta anziché prenderne nuovi dalle cave?".