Genova, lavoratori delle mense Leonardo contro lo spostamento a Sampierdarena: presidio davanti all'azienda

di Marco Innocenti

I sindacati: "Non resteremo a guardare: Leonardo ha anche una responsabilità sociale verso lavoratori in appalto da cui non può esimersi"

Genova, lavoratori delle mense Leonardo contro lo spostamento a Sampierdarena: presidio davanti all'azienda

Prosegue la mobilitazione dei lavoratori e delle lavoratrici delle mense contro il progetto di spostamento dell'unità Cyber Security di Leonardo da Sestri Ponente a Sampierdarena, in zona Fiumara. In tutto, l'operazione coinvolgerà circa 400 dipendenti dell'azienda ma - denunciano i sindacati - questo potrebbe impattare negativamente sull'occupazione nel settore mensa. 

"Se per la Cyber si parla di sviluppo e di investimenti - scrivono in un comunicato congiunto Filcams Cgil e Fisascat Cisl Genova - questo spostamento non dovrà causare perdita di occupazione e quindi di reddito per il personale in appalto che già oggi vive per lo più con stipendi part time. Se c'è sviluppo e investimento sul comparto Cyber si investa anche sulla mensa e non si lasci nessuno indietro. Non resteremo a guardare: Leonardo ha anche una responsabilità sociale verso lavoratori in appalto da cui non può esimersi. Non accetteremo che si perda nemmeno un'ora di lavoro sull'appalto della mensa".

Per protestare contro l'operazione, i sindacati hanno già annunciato per la giornata di mercoledì 1° dicembre un presidio, dalle ore 16 alle 18, davanti all'entrata dello stabilimento Leonardo di Sestri Ponente.