Genova, incontro sulla tratta ferroviaria Finale-Andora: il progetto sul raddoppio

di Edoardo Cozza

I lavori su 32 chilometri di tracciato, di cui 25 in galleria: nuova stazione ad Albenga, fermate ad Alassio, Borghetto, Ceriale, Loano e Pietra Ligure

Genova, incontro sulla tratta ferroviaria Finale-Andora: il progetto sul raddoppio

Si è tenuto oggi, presso la sede della Regione Liguria, il primo incontro del Commissario di Governo Vincenzo Macello per il raddoppio della linea tra Finale e Andora con le istituzioni e tutti i sindaci interessati dall’opera. È stata l’occasione per fare il punto sullo stato dell’opera e sulle varie fasi partendo dalla revisione del progetto definitivo attualmente in corso a cura di Italferr, società di ingegneria del Gruppo FS Italiane, il cui termine è fissato per il mese di dicembre.

Il progetto prevede la realizzazione del raddoppio della tratta Andora-Finale per una lunghezza di circa 32 chilometri, di cui 25 in galleria, completamente in variante rispetto alla linea attualmente in uso. Sarà realizzata una nuova stazione ad Albenga e le fermate di Alassio (in galleria), Borghetto, Ceriale, Loano e Pietra Ligure eliminando così 14 passaggi a livello con evidenti vantaggi anche per il traffico viabilistico locale.

Particolare importanza sarà dedicata al dialogo coi territori grazie a tavoli di confronto e condivisione che il commissario di Governo ha in programma di attivare relativi le scelte progettuali dell’opera prestando attenzione alla sostenibilità ambientale e all'adeguamento della viabilità esistente con tracciati alternativi e modifiche di alcune viabilità nei comuni di Albenga, Pietra Ligure, Borghetto Santo Spirito e Andora.

In un’ottica di attenzione al territorio, la nuova progettazione, a differenza di quanto riportato nel Progetto Preliminare del 2005, prevede che l’attività di scavo delle gallerie naturali avvenga direttamente dagli imbocchi, eliminando la necessità di utilizzare aree per le finestre laterali.