Condividi:


Genova, due progetti “acchiappaturisti”: una notte gratis, esperienze e city pass

di Antonella Ginocchio

Le campagne messe in campo dal Comune con Camera di commercio e associazioni di categorie, presentate dall’assessore Gaggero:  “Una è rivolta al mercato nazionale, l’altra a quello europeo”

L’assessore comunale al turismo di Genova, Laura Gaggero ha presentato due campagne  per attirare il flusso turistico,  a livello nazionale ed europeo. A “Cogli l’attimo” e “Genova più di quanto immagini” si aggiunge poi  un terzo progetto firmato dalla Lonely Planet.

A proposito di “Cogli l’attimo”, l ‘assessore Gaggero in particolare ha commentato: “Grazie alla collaborazione degli albergatori e dei diversi  operatori turistici, ripartiamo  con una promozione eccezionale  e a disponibilità limitata: un pacchetto integrato  che comprende una notte  gratuita ed un City pass per accedere  a servizi diversificati, a seconda degli  interessi”.

Ha continuato: “In questo modo consentiamo al turista di allungare la vacanza  e dall’altro sosteniamo la filiera turistica  e lo facciamo in collaborazione  degli albergatori  e di moltissimi operatori truistici  che hanno sofferto molto per il calo dei flussi di turisti, legato alla pandemia e per le relative restrizioni, senza ottenere gli adeguati ristori governativi”

Prenotando un soggiorno di almeno no una notte, sarà quindi possibile  usufruire di una notte gratuita, in camera singola, doppia o multipla ed un Genova City Pass gratuito a persona, articolato in diverse versioni, a seconda dell’interesse del turista.

“L’idea della City Card nasce dal tavolo di concertazione sull’imposta di soggiorno, al quale  partecipano Comune, Camera di commercio  e  associazione degli albergatori, nato quasi dieci anni fa e che è diventato un modello a livello nazionale e internazionale”, ha commentato il segretario generale della Camera di Commercio,  Maurizio Caviglia, spiegando  che il varo delle campagne promozionali e della city card rappresentano  anche “un modo per dare un sostegno  concreto agli imprenditori del turismo”.

Sulla Campagna " Genova, cogli l’attimo", vengono investiti 500 mila euro provenienti, appunto,  dalle risorse provenienti dall’imposta di soggiorno.

Gaggero ha poi spiegato  che la campagna "Genova più di quanto immagini",  vuole tenere viva l’attenzione del pubblico internazionale sulla  città.

Ed  infine un terzo progetto “48 ore a….” è firmato dalla Loneley Planet Italia. Si tratta di un format che invita a scoprire gli angoli anche meno noti  lungo un itinerario  di due giorni “Tanto lungo quanto affascinante – ha commentato Gaggero – Questa proposta nasce in un momento storico  nel quale il desiderio di ricominciare a viaggiare diventa sempre più forte”.