Genova, bruciano un'auto e tentano la fuga: due arresti e una bimba intossicata

di Alessandro Bacci

Un 24enne e un 26enne fermati dalla polizia dopo essere stati visti da un abitante, sfollate le famiglie residenti di una palazzina

Genova, bruciano un'auto e tentano la fuga: due arresti e una bimba intossicata

Danno fuoco a una macchina parcheggiata e le fiamme si propagano all'abitazione vicina facendo scoppiare i vetri della palazzina. Sfollate le famiglie residenti. Una bambina è stata trasferita al Gaslini perché asveva inalato i fumi. E' successo a Genova. Gli autori del gesto, due cittadini dell'Ecuador di 24 e 26 anni, sono stati arrestati.

I fatti sono avvenuti la notte scorsa: Due 'Volanti' sono intervenute in via Spaventa dove un cittadino aveva visto i due giovani appiccare il fuoco a una macchina parcheggiata per poi scappare all'interno di uno stabile al civico 2. Giunti sul posto gli agenti hanno cercato, in attesa dell'arrivo dei Vigili del Fuoco, di spegnere l'incendio con l'estintore in dotazione senza però riuscirci: le fiamme si erano propagate all'esterno danneggiando anche i tubi del gas presenti nella facciata del palazzo. A quel punto, mentre i vetri delle finestre andavano in frantumi, i poliziotti sono entrati nello stabile per far uscire le tre famiglie residenti negli appartamenti interessati dal rogo e hanno fatto accompagnare una bambina presso l'Ospedale Gaslini per sospetta inalazione di fumi. Intanto i Vvf hanno spento le fiamme e hanno deciso di evacuare l'intero stabile.

La visione delle immagini della telesorveglianza ha consentito agli agenti di vedere il 27enne entrare in macchina per poi appiccare il fuoco mentre il 24enne a faceva da palo. I due sono stati arrestati per danneggiamento e accompagnati in carcere. La bambina accompagnata al Gaslini è stata dimessa senza giorni di prognosi.