Genova, aggredisce i poliziotti con calci e testate e tenta di ingoiare la droga: arrestato

di Alessandro Bacci

Il giovane, iniziando a sentirsi male, ha sputato spontaneamente a terra quattro involucri termosaldati, risultanti poi contenere circa 4 grammi di eroina

Genova, aggredisce i poliziotti con calci e testate e tenta di ingoiare la droga: arrestato

La Polizia di Stato di Genova ha arrestato un 20enne senegalese per detenzione di sostanze stupefacenti al fine di farne commercio, resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali aggravate.

Ieri mattina gli agenti del Commissariato Prè, durante un servizio appiedato di controllo del centro storico, hanno notato il giovane trasalire alla vista delle divise e darsi a precipitosa fuga. Rintracciato dai poliziotti all’interno del bar dove si era nascosto, il giovane alla richiesta di declinare le generalità, si è scagliato contro di loro con calci e spintoni, colpendo un agente con una testata. Non riuscendo a guadagnarsi la fuga, si è poi gettato a terra masticando freneticamente qualcosa.

Sentendo forte odore di acido acetico e vedendo fuoriuscire saliva marrone dalla bocca del 20enne, gli operatori lo hanno immediatamente messo su un fianco, in posizione di sicurezza. Il giovane, iniziando a sentirsi male, ha sputato spontaneamente a terra quattro involucri termosaldati, risultanti poi contenere circa 4 gr. di eroina.

Il ragazzo è stato trasportato in ospedale e trattenuto in osservazione per aver ingerito oppiacei. L’agente colpito è stato dimesso con 7 giorni di prognosi per trauma cranico.