Tags:

Lega genoa preziosi

Genoa, sorpresa in Lega: non c'è Preziosi

di Matteo Angeli

Negli studi di Telenord aveva detto: "Nel nuovo Genoa non conterò più nulla. Sarò rappresentante in Lega con potere di voto"

Genoa, sorpresa in Lega: non c'è Preziosi

Sorpresa. Enrico Preziosi che nelle intenzioni inziali sembrava essere l'uomo che avrebbe dovuto tenere i rapporti tra il Genoa e la Lega oggi non si è presentato. A Milano c'erano invece  Genoa Andres Blazquez, il presidente Alberto Zangrillo oltre a Alessandro Zarbano che è rimasto nel Cda del club.

Proprio qualche giorno fa negli studi di Telenord Enrico Preziosi aveva detto: "Nel nuovo Genoa non conterò più nulla, sarò rappresentante in Lega con potere di voto. Resto nel Cda solo, ma per ragioni contrattuali".

Negli ultimi giorni i rapporti tra Preziosi e la nuova proprietà non sembrano essere dei migliori.

I Club hanno inizialmente affrontato due temi che saranno discussi nel prossimo Consiglio federale del 21 dicembre, definendo la posizione che sarà assunta dai rappresentanti della Lega Serie A. Per quanto riguarda la situazione della Salernitana, le Società di A sono favorevoli a concedere ai Trustee una proroga di gestione per terminare la stagione 2021 – 2022. Con riferimento al rinvio del termine delle verifiche federali di pagamento degli emolumenti e delle imposte e contributi, al momento fissato al 16 febbraio, nell’ottica di salvaguardia della regolarità della competizione e nel rispetto delle regole stabilite a inizio stagione, la Lega Serie A non ritiene necessario alcun spostamento e/o sospensione delle scadenze in questione.

Per quanto riguarda i diritti audiovisivi nell’area Medio Oriente e Nord Africa è stato conferito un mandato all’AD De Siervo di proseguire le negoziazioni con gli intermediari interessa