Genoa, la nuova scommessa dalla Polonia: ecco Aleksander Buksa

di Alessandro Bacci

I rossoblu mettono a segno il primo colpo per la prossima stagione, l'attaccante considerato un predestinato in patria sulle orme di Lewandowski

Il Genoa guarda al futuro e mette le mani sul giovanissimo Aleksander Buksa. Classe 2003, 188 cm per 73 kg, centravanti di piede mancino del Wisla Cracovia, a detta di molti operatori del calcio un futuro crac. I rossoblu con un blitz di Preziosi e Marroccu si sono aggiudicati il talento polacco a parametro zero. Un colpo a sorpresa visto che il giocatore era seguito da grandi club come Borussia Dortmund e Barcellona. Un colpo di mercato che molti paragonano già a quello di Piatek. 

Aleksander Buksa è descritto in patria come un attaccante dalla grande personalità e maturità in campo, ieale come finalizzatore in un tridente. Il centravanti è stato inserito da The Guardian tra i migliori 60 talenti al mondo classe 2003. Con la maglia del Wisla Cracovia Buksa ha trovato la prima rete in carriera il 23 agosto 2019 nella sconfitta per 3-2 contro il Jagiellonia. Grazie a quel gol, Buksa è diventato a 16 anni e 220 giorni il più giovane marcatore della storia del club, nonché il secondo della storia del campionato polacco alle spalle di Włodzimierz Lubanski. 

Più volte Buksa è stato paragonato a Robert Lewandowski. Il ragazzo non si è montato la testa e in una recente intervista ad As ha sottolineato: "A volte ai giornali piace fare titoli spettacolari per attirare attenzione. Ovviamente questo aumenta le aspettativa. lo la prendo come una sfida".