Figliuolo: "Vaccinare l'80% della popolazione entro fine settembre"

di Marco Innocenti

Così il commissario straordinario per l'emergenza alle commissioni Affari sociali di Camera e Senato

Figliuolo: "Vaccinare l'80% della popolazione entro fine settembre"

Ha parlato alle Commissioni riunite Affari Sociali di Camera e Senato, il commissario straordinario per l'emergenza covid Francesco Paolo Figliuolo, soffermandosi soprattutto sull'andamento della campagna vaccinale. "L'obiettivo - ha detto Figliuolo - è quello di conseguire la vaccinazione dell'80% della popolazione entro il 30 settembre di questo anno, dando subito priorità alle persone più vulnerabili. Su tale fondamentale traguardo è completamente orientata l'intera Struttura Commissariale. Infatti, tutti gli sforzi delle donne e degli uomini che la compongono sono finalizzati a conseguire l'obiettivo assegnato dall'Esecutivo: vaccinare per favorire la ripartenza del Paese. I lutti, i sacrifici, le sofferenze, le situazioni di bisogno che questa pandemia sta determinando - ha aggiunto Figliuolo - richiedono lo sforzo congiunto di tutta l'Italia; proprio in tale ottica, la mia azione è volta a raggiungere il pieno coordinamento con tutti gli attori coinvolti nella gestione dell'emergenza".

Il generale Figliuolo ha poi snocciolato i numeri della campagna vaccinale fin qui portata avanti: "Dall'inizio della campagna - ha detto - i vaccinati hanno raggiunto quota 9,6 milioni e si è registrato un notevole incremento per ciò che riguarda le persone più vulnerabili: i nostri anziani e chi soffre di patologie gravi. Ad oggi sono circa 3,7 milioni le dosi somministrate, un numero che cresce giorno dopo giorno". Sulla "potenza di fuoco" contro il covid, però, pesa sempre l'approvvigionamento: "Le previsioni circa le forniture di vaccini per il mese di aprile confermano il trend attualmente in crescita - ha risposto Figliuolo - con oltre 8 milioni di dosi in arrivo, 400 mila delle quali del tipo Johnson&Johnson".