Condividi:


Debutto del Genoa contro l'FC Stubai: finisce 9-0, tripletta di Pinamonti

di Maria Grazia Barile

Kouame segna una doppietta. Di Criscito, Sanabria, Favilli e Romero le altre reti

Finisce 9-0 il primo test amichevole del Genoa con la rappresentativa della val Stubai. In evidenza Pinamonti che segna una tripletta, doppietta per Kouame e reti singole di Favilli, Criscito, Sanabria e Romero. Al di là del risultato finale, molte buone impressioni sia nel primo che nel secondo tempo, pur tenendo nel debito conto il valore dell'avversario. Nella prima frazione, Andreazzoli schiera il Genoa con un 3-5-2 molto elastico: Jandrei fra i pali, Biraschi, Zennaro e Criscito in difesa, Romulo, Radovanovic, Rovella, Jagiello e Barreca in mediana, con Pinamonti e Favilli in attacco ed è subito chiar l'impronta del nuovo tecnico, con palla a terra e fraseggi rapidi.

Il primo gol arriva al 19' con il lancio di Mimmo Criscito a tagliare il campo per Romulo, cross basso sul quale si avventa Pinamonti. Stop e tiro per il primo gol del Grifone targato Andreazzoli. Il raddoppio arriva a breve giro di posta: stavolta è Favilli a timbrare, su precisa imbeccata di un Pinamonti apparso subito in ottima forma. Al 24' il 3-0 rossoblù porta la firma di Mimmo Criscito, con un tiro da fuori area dopo una corta respinta della difesa austriaca su corner di Romulo.

Al 27' entra Schafer al posto di Zennaro e il neo entrato si fa subito vedere con un gran tiro a girare che l'ottimo portiere Arsho sventa in angolo. Il poker è però nell'aria e a calarlo ci pensa ancora Pinamonti: Barreca ruba palla a un difensore avversario e crossa in mezzo, tapin vincente e 4-0 Genoa. Prima del riposo, però, arriva anche il terzo sigillo personale per Pinamonti: assist in verticale di Rovella (a proposito, debutto sontuoso del giovane centrocampista) e piattone piazzato per il 5-0 che manda tutti negli spogliatoi.

Nella ripresa, il Genoa cambia tutta la squadra, pur mantenendo il modulo tattico: Marchetti in porta, difesa con Romero, Zukanovic e Rizzo, Pandev in cabina di regia con Lerager e Cassata nel ruolo di mezzali, Jaroszynski e Ghiglione sulle fasce, il duo Kouamé-Sanabria in attacco. Apre le danze proprio Sanabria, colpendo però il palo su invito di Kouamé. L'attaccante paraguayano si rifà un minuto dopo, sempre su assist di Kouamé, firmando il momentaneo 6-0. Al 54' si aggiorna ancora il tabellino delle reti con il 7-0 di Kouamé su angolo dalla sinistra. Lo Stubai però c'è e si fa vivo al 57' con un gran bel tiro da fuori di Virtler, alto di poco. Al 60' il Genoa passa ancora con Kouamé che sfrutta al meglio l'assist di Sanabria e firma la doppietta personale.

Lo Stubai ha una reazione d'orgoglio: prima Eber, tutto solo davanti al portiere, si vede negare da Marchetti la gioia del gol, poi è Mair ad andare vicino alla rete ma il suo tiro si stampa sull'incrocio dei pali. L'ultimo acuto però è di marca rossoblù: ci pensa Romero a mettere il sigillo finale sul match con la rete del definitivo 8-0. Stacco imperioso e colpo di testa vincente.

Molte le indicazioni positive, a cominciare dalla buona vena realizzativa di Pinamonti e Kouamé. Bene, anzi molto bene, i tanti giovani, con Rovella, Zennaro e Schafer molto presenti e partecipi all'azione del gruppo. Martedì, seconda amichevole nella quale si alzerà decisamente l'asticella visto che il Genoa scenderà in campo contro la formazione del Wacker Innsbruck. E Telenord, anche quel giorno, vi trasmetterà in diretta tutte le emozioni.