Elezioni regionali, Ciangherotti (F. Italia): intervenire subito su infrastrutture e sanità

di Redazione

Il candidato nell'area di Savona si impegna a migliorare il sistema sanitario ligure ma ricorda anche le difficoltà per spostarsi sul territorio

Eraldo Ciangherotti candidato per le regionali in Liguria per Forza Italia nelle liste di Savona, è consigliere comunale ad Albenga, consigliere provinciale a Savona, medico odontoiatra. Tra i punti caldi della sua campagna vi sono il turismo, ma soprattutto le infrastrutture e la sanità.

"Credo che il nostro territorio debba fare un salto ulteriore per avere servizi in più. Mi riferisco al turismo: la provincia di Savona conta oltre 515 alberghi, 860 residenze extra alberghiere, 12mila strutture residenziali in affitto per i turisti. Il nostro territorio vive di turismo e sente in questo periodo la sua mancanza. La situazione - dovuta anche alla viabilità che ha dato molti problemi - mostra che bisogna lavorare insieme, trovare nuove strade e collegamenti migliori, fondamentale il raddoppio ferroviario perché purtroppo qui la ferrovia viaggia solo su un binario in vari punti", dichiara Ciangherotti nell'intervista a Telenord.

"Faccio il pendolare tra Albenga e Genova e ho vissuto anche io la grossa difficoltà di non arrivare in tempo, in treno o auto, a oggi non siamo in una situazione di normalità ecco perché sostengo la figura del commissario straordinario".

Sulla sanità Ciangherotti, che è un odontoiatra, è particolarmente combattivo: "Il motivo per cui mi sono affacciato ai disagi delle persone in ambito sanitario è stato il lockdown. Ho fatto servizio di reperibilità durante il covid, anche a domicilio. Ho trovato difficoltà nel mettere insieme la medicina del territorio con le esigenze del cittadino malato a casa. La politica regionale deve potenziare la medicina territoriale.  Eravamo scoperti, non siamo riusciti a garantire i tamponi in tempo per tutti".