Elezioni regionali, Bernini: "Dal centrodestra l'unico programma per gli elettori"

di Redazione

"La sinistra sa solo essere 'contro'. La vera sfida del futuro sarà la sanità territoriale"

Prosegue il viaggio di Telenord fra i rappresentanti delle liste che si presentano alle elezioni regionali in programma il prossimo 20 e 21 settembre. "E' una campagna elettorale fuori dall'ordinario - ha detto Anna Maria Bernini, capogruppo al Senato per Forza Italia, ospite a Telenord Live - ma mi sembra doveroso attenersi ai protocolli di sicurezza. Io mi sarei aspettata anche cautele in più dai nostri elettori, che sarebbero stati meno numerosi invece c'è stata tanta partecipazione agli eventi organizzati dal centrodestra. Mi ha davvero colpito molto. E' passata la linea che il centrodestra è l'unico schieramento che ha un programma vero per gli elettori. La sinistra invece presenta un programma 'contrista', che si riunisce solo per essere contro qualcosa. Qui invece il nostro coordinatore regionale Bagnasco ha fatto un grande lavoro di inclusione".

"Da un vero buon governo - ha aggiunto - che mette insieme il grande lavoro del sindaco Marco Bucci e quello di Giovanni Toti, lancia un messaggio e un grande modello di sviluppo e di crescita per l'Italia e per tutti. Prendiamo il tema della sanità. La grande sfida sarà la medicina di territorio. In tutti i territorio siamo stati avvicinati da persone che ci chiedono 'aiutateci ad aiutarci'. Nei prossimi mesi milioni di persone affolleranno i nostri ambulatori, pronto soccorso e ospedali per malattie influenzali non covid. A queste persone dovremo dare una risposta con una medicina efficace e capillare che possa andare da loro ed assisterli. Specialmente le persone più fragili, anziani o portatori di handicap. Dovremo mettere in atto una medicina che, come dicono gli inglesi, sia tailor-made cioé sartoriale, tagliata su misura rispetto alle esigenze degli utenti".