Ditecfer: a Pistoia Viceministro MIMIT Valentini, Presidente Confindustria Orsini e gotha industria ferroviaria italiana

di Carlotta Nicoletti

2 min, 33 sec

Alla “Cattedrale” laica della città, dove una volta le Officine San Giorgio (poi Breda) producevano treni, DITECFER ha celebrato ieri sera i dieci anni dalla sua costituzione in società

Ditecfer: a Pistoia Viceministro MIMIT Valentini, Presidente Confindustria Orsini e gotha industria ferroviaria italiana

 

 Alla “Cattedrale” laica della città, dove una volta le Officine San Giorgio (poi Breda) producevano treni, DITECFER ha celebrato ieri sera i dieci anni dalla sua costituzione in società; una società nata il 29 luglio 2014 con 25 soci toscani, e che oggi ne annovera 57 da dodici regioni italiane, di cui 52 aziende, 2 organismi di ricerca e le 3 associazioni di rappresentanza dell’industria e delle imprese artigiane.

Una serata da ricordare, per un traguardo raggiunto ma soprattutto per l’energia che muove il Distretto ferroviario principale d’Italia ed il più dinamico d’Europa, e che continuerà a muoverlo negli anni a venire per affrontare le numerose sfide del settore e dell’economia globale.

“Nei prossimi 10-20 anni ci sarà un salto tecnologico per il nostro paese come quando è arrivata l’alta velocità, che ha cambiato il nostro modo di viaggiare in treno, imponendosi anche sui voli aerei di medio raggio. E come Distretto Tecnologico, lavoriamo quotidianamente per proiettare le nostre aziende nella visione di questo futuro”, dice il Presidente di DITECFER e di Confindustria Toscana Nord, Daniele Matteini.

“Preparare la filiera agli impatti di una possibile guerra dentro l’Unione Europea, al cambiamento climatico e alla creazione di modelli di business circolari per renderla più resiliente, oltre che green, sono le priorità che la Commissione Europea ci assegna in quanto strumento della sua politica industriale” – continua il Coordinatore di DITECFER e Vicepresidente di ERCI (European Railway Clusters Initiative) Veronica Elena Bocci.

Ad aprire la serata il Sindaco di Pistoia, Alessandro Tomasi, che ha ricordato il fortissimo impegno del Comune per creare luoghi, strumenti e contenuti per l’istruzione e formazione in campo ferroviario in città: “Il nostro impegno concreto per portare e stabilizzare corsi e laboratori dell’ITS PRIME, unitamente all’investimento della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, sta producendo i suoi frutti per formare Tecnici Superiori in campo ferroviario, e non solo. Accanto a questo, l’accordo con l’Università di Firenze per portare a Pistoia corsi di Ingegneria sarà l’altro pilastro del nostro impegno per fare della città un luogo per giovani talenti desiderosi di lavorare nell’industria ferroviaria”.

Per il Viceministro delle Imprese e del Made in Italy, On. Valentino Valentini: “I distretti e le filiere sono le modalità attraverso cui noi italiani riusciamo a essere competitivi: all’interno dei distretti e delle filiere le grandi e le piccole imprese riescono a fare sistema e ad essere punte di lancia della nostra competitività”.

Per il Presidente di Confindustria Emanuele Orsini: “DITECFER ha dimostrato sul campo come la forza del lavorare insieme è moltiplicatore di risultati. I numeri di questa eccellenza nazionale sono sotto gli occhi di tutti, e la politica di Confindustria per la transizione e la competitività delle filiere sarà di ulteriore aiuto a queste realtà”.

 

© Telenord Srl
P.IVA e CF: 00945590107
ISC. REA - GE: 229501
Sede Legale: Via XX Settembre 41/3
16121 GENOVA
PEC: contabilita@pec.telenord.it
Capitale sociale: 343.598,42 euro i.v.
pubtelenord@telenord.it
Tel. 010 5532701
Informativa della privacy
Gestisci consenso
Scarica l'App di Telenord
Tutti i diritti riservati, vietata la copia anche parziale dei contenuti