Tags:

diga Genova partito democratico

Diga di Genova, il Pd chiede trasparenza: "Serve un consiglio comunale straordinario"

di Edoardo Cozza

I consiglieri comunali spiegano: "Le rassicurazioni non allontanano le preoccupazioni, chiediamo la convocazione delle commissioni competenti"

Diga di Genova, il Pd chiede trasparenza: "Serve un consiglio comunale straordinario"

"Le rassicurazioni sul progetto della nuova diga di Genova non allontanano le nostre preoccupazioni, anche perché provengono dagli stessi soggetti che a suon di minimizzare ci hanno condotto alla gara deserta. Non si tratta di remare contro o di non volere il bene della città, come incomprensibilmente afferma il sindaco Bucci, si tratta di capire perché la più grande opera pubblica finanziata con le risorse del Pnrr rischia di rimanere al palo, e soprattutto come si pensa di superare lo stallo". Lo affermano i consiglieri comunali del Pd.

"È il tempo di tornare ad ascoltare la città e i maggiori esperti di opere marittime, che ignorati avevano dato consigli. È il tempo di fare scelte che garantiscano la realizzazione di un'opera marittima che possa essere utile a tutto il porto, anche con una revisione del progetto nel senso della sostenibilità economica ed ambientale. Davanti alla mole di risorse pubbliche disponibili, è il tempo delle decisioni nella piena trasparenza" affermano i dem a palazzo Tursi. "Per questo come Gruppo del Partito Democratico in Comune di Genova abbiamo chiesto questa mattina che siano immediatamente convocate congiuntamente la Commissione Consiliare Territorio la Commissione Sviluppo Economico del Consiglio Comunale per trattare il tema della Diga, con l'audizione del Commissario Bucci, del Governatore Toti e del Presidente Signorini".

"Ho scritto al Presidente del Consiglio Comunale per significare l'urgenza della convocazione - dichiara Simone D'Angelo, Capogruppo PD - Se non verrà calendarizzata la Commissione in tempi brevi, siamo pronti a chiedere la convocazione di un Consiglio Comunale Straordinario per consentire una discussione pubblica e trasparente sulla principale opera pubblica finanziata dal PNRR".