Condividi:


Dal governo stop alle crociere: Costa cancella le partenze di Natale e Capodanno

di Redazione

La Compagnia: "Mai messo in discussione il protocollo. Un ulteriore sacrificio economico per l'intero settore"

Le nuove disposizioni anti-contagio illustrate dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte hanno bloccato le crociere nel periodo delle festività. Navi ferme quindi dal 20 dicembre al 6 gennaio e Costa è costretta a cancellare la prevista crociera di Natale. Ad annunciarlo è la stessa compagnia dal fumaiolo giallo, in un comunicato: "Costa Crociere - si legge - si unisce all’ulteriore sforzo che è stato richiesto al Paese e a tutti gli italiani nelle prossime festività di Natale e Capodanno, sospendendo temporaneamente le proprie attività secondo quanto previsto dalle ultime indicazioni del Governo, dal 20 dicembre al 6 gennaio. Si tratta di una pausa temporanea che, ovviamente, e come riconosciuto dal Governo stesso, non ha mai messo in discussione - sottolinea Costa - la solidità dei protocolli sanitari adottati in collaborazione con le autorità italiane e che costituiscono un modello unico nel panorama del settore turismo e a livello internazionale e che hanno dimostrato la loro piena efficacia negli ultimi 4 mesi di operatività in Italia".

"Lo stop delle crociere  - prosegue Costa - non colpisce solo la Compagnia, ma l’intero ecosistema che dipende dalle crociere, come le agenzie di viaggio, i cantieri navali, i porti e le attività locali delle destinazioni visitate dalle navi che la Società ha contribuito a riattivare nella seconda metà dell’anno. La cancellazione delle crociere di Natale e Capodanno, che sono tra le più richieste dell’anno, rappresenta quindi un ulteriore sacrificio economico per Costa Crociere e per l’intera industria, in una fase già molto complessa per il comparto che contava sulle operazioni. Nel periodo delle Feste, Costa Crociere garantirà comunque che le proprie navi ferme nei porti siano di supporto con iniziative che consentano di sostenere le necessità delle comunità in un periodo di crisi, con speciali programmi di donazione di cibo e derrate alimentari per regalare un po' di felicità alle fasce più deboli, in collaborazione con le istituzioni locali"

La prima a riprendere il mare, dopo il nuovo stop imposto dal governo, sarà quindi Costa Smeralda che prenderà il mare il 7 gennaio 2021 con un itinerario esclusivamente italiano con partenza da Civitavecchia.