Croce Rosa Rivarolo, da Genova a Bergamo trasporto urgente per un trapianto

di Eva Perasso

Un giovane volontario portato al Papa Giovanni XXIII per affrontare l'operazione, a bordo dell'ambulanza dono degli sfollati del Ponte Morandi

Gli 'angeli rosa' della Croce Rosa di Genova Rivarolo ieri hanno accompagnato uno dei loro giovani volontari, Alessio, da Genova a Bergamo per affrontare un delicato intervento di trapianto di fegato. Lo raccontano con immagini e tanti commenti di incoraggiamento sulla loro seguita pagina Facebook. Alessio sta bene, racconta uno dei volontari contattato da Telenord, si attendono ora notizie circa la compatibilità dell'organo del donatore. "I trasferimenti urgenti sono gestiti dal 118, ci hanno chiamato ieri sera perché eravamo di competenza territoriale. Abbiamo subito accettato ma la sorpresa più grande è stata arrivare nell'abitazione e scoprire che il paziente era un nostro giovane volontario", ci spiegano.

"Trasporto urgente per gli Angeli Rosa per un trapianto da Rivarolo all'Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, mentre la seconda squadra rimane in sede garantendo la copertura per le emergenze", scrivono nel post, specificando che il viaggio è stato fatto da Alessio e dalla squadra a bordo della "685", l'ambulanza della Croce che porta sulla fiancata il ricordo della tragedia del Morandi.


La "685" infatti, come si legge sulla fiancata, è stata data "in dono alla cittadinanza di Genova dall'assemblea riunita degli sfollati di Via Porro e Via del Campasso". Accanto alla scritta, il simbolo del ponte spezzato e la firma dell'associazione "Quelli del ponte Morandi".

Il viaggio di Alessio a bordo della "685" è simbolico: "Da Genova, città simbolo della tragedia del 14 agosto 2018, a Bergamo, città simbolo dell'emergenza Covid in Italia. Due città simbolo di doloresacrificio ma anche di rinascita, vita, amore", si legge nel post
"E questo trasporto è ancora più importante perché il paziente è uno di noi, un giovanissimo della nostra Rosa Family. Forza Alessio siamo tutti con te!" scrivono i volontari di Rivarolo. 

Aggiungono i volontari al telefono con Telenord: "Per un'associazione come la nostra è molto importante il supporto dei cittadini e per questo ricordiamo che con un gesto semplice che non costa nulla potete aiutarci e donare il vostro 5 per mille".