Covid Genova, tutti in fila per il test: alla Commenda numeri raddoppiati

di Michele Varì

Da oggi grazie ad un'altra squadra di operatori Asl3 si è passati da a 120 tamponi a 250. I primi in coda alle 5 del mattino

Alle otto e mezzo, quando si iniziano a fare i tamponi in fila davanti alla Commenda di Prè, nel centro storico, ci sono già duecento persone: sta riscuotendo grande apprezzamento l'idea del test rapido per il Covid della Asl3 che dal primo settembre offre a tutti i cittadini la possibilità di sottoportsi a tampone che in otto minuti svela se si è negativi o è invece meglio sottoporsi al test molecolare, l'unico che attesta se si è positivi.

Fra le persone in fila cittadini di ogni ceto e di ogni nazionalità, tutti con mascherina e adeguatamente distanziate. Quasi tutti arrivano da Genova e provincia, ma c'è anche chi è partito da Savonao altre province.

A coordinare personalmente i test è il direttore sanitario della Asl3 Marta Caltabellotta, che non esclude la possibilità di aprire analoghi presidi esterni in altre zone o al pomeriggio nella stessa Commenda per andare incontro alle tante richieste dei cittadini.

Alla Commenda di Prè i numeri vengono assegnati alle 8.15 del mattino mentre i tamponi inziano ad essere effettuati dopo un quarto d'ora e vanno avanti sino alle 14: stamane sono stati consegnati 250 numeri, più del doppio rispetto ai 120 che venivano consegnati nei giorni precedenti,"questo è possibile grazie all'impiego di una seconda squadra di operatori" spiega la Caltabellotta.

I primi della lista si sono messi in coda alle cinque del mattino, una fila ordinata e composita che alle otto si snodava già sino in via Prè.