Costa Firenze resta italiana e (soprattutto) iscritta al Registro Internazionale

di Marco Innocenti

L'ammiraglia Costa risultava di proprietà di Carnival Plc, ramo inglese della compagnia, e con la Brexit 'rischiava' di perdere la bandiera italiana

Costa Firenze resta italiana e (soprattutto) iscritta al Registro Internazionale

Aveva perso la bandiera italiana, pagando lo scotto della Brezit. Costa Firenze, l'ultima nata in casa Costa Crociere, risultava infatti di proprietà di Carnival Plc, il ramo inglese della compagnia, e quindi con l'uscita del Regno Unito dalla Ue aveva perso i requisiti per l'iscrizione al Registro Internazionale, tanto che il 29 gennaio scorso la Capitaneria di Porto di Genova aveva pubblica l'avviso di dismissione.

Pochi giorni fa, però, la nave è tornata di proprietà di Costa Crociere, società che ha la sua sede in piazza Piccapietra, a Genova, e così la Capitaneria di Porto ha disposto l'immediata archiviazione della procedura di dismissione della bandiera italiana. Insomma, Costa Firenze alla fine resta italiana ma soprattutto resta iscritta al Registro Internazionale.