Coronavirus La Spezia, altri dieci ricoveri nella notte. Si valutano ulteriori misure

di Redazione

Il presidente Toti: "Nel resto della regione la situazione non desta alcuna preoccupazione"

Coronavirus La Spezia, altri dieci ricoveri nella notte. Si valutano ulteriori misure

"Con il sindaco Peracchini stiamo valutando ulteriori misure per limitare la diffusione del contagio" da Covid-19 nello spezzino. Lo scrive il governatore ligure Giovanni Toti annunciando per il pomeriggio una riunione della cabina di regia regionale.

"Continuiamo a monitorare con grande attenzione la situazione del cluster Covid in provincia della Spezia - scrive Toti -. Anche questa notte ci sono stati una decina di ricoverati, ma fortunatamente anche le prime dimissioni dagli ospedali e la maggior parte dei malati non è in condizioni preoccupanti. Non c'è emergenza per quanto riguarda i posti letto in media intensità di cura né per le terapie intensive. In ogni caso, se fosse necessario, la nostra sanità è pronta ad aumentarli, così come l'hub San Martino resta a disposizione per dare eventuale supporto. Gli uffici di prevenzione stanno lavorando, anche con l'aiuto di un'unità mobile, per tracciare e isolare tutti i casi e nelle prossime ore un laboratorio mobile della Asl 3 genovese arriverà nello spezzino per incrementare ancora il lavoro. Nel resto della Liguria - conclude Toti - la situazione non desta alcuna preoccupazione né per numero di contagi né per ricoverati che restano ai minimi dall'inizio della pandemia"