Condividi:


Coronavirus in Liguria, 792 nuovi casi ma gli ospedali respirano: -51 ricoverati

di Redazione

Ancora 15 decessi registrati tra i quali un 48enne, una terapia intensiva in più, 587 guariti. Aumenta leggermente il rapporto positivi/tamponi

La seconda ondata di coronavirus in Liguria mostra per il terzo giorno consecutivo un timido segnale di rallentamento. Sono 792 i nuovi casi registrati nella nostra regione nelle ultime 24 ore a fronte di 6187 tamponi effettuati. Un dato che fa quindi emergere una percentuale dell'12,8% di contagiati sui tamponi fatti. (Ieri il dato era al 11,38%). E' quanto emerge dal bollettino quotidiano sulla base del flusso di dati tra Alisa e il ministero della Salute.  Il dato più positivo in questo giovedì 19 novembre, riguarda gli ospedalizzati che diminuiscono di ben 51 unità nelle ultime 24 ore. Stabili anche le terapie intensive che raggiungono quota 119, ossia una in più rispetto a ieri. Di seguito il dettagli dei nuovi positivi in Liguria:

• ASL 1: 107
46 contatto di caso confermato
57 attività screening
4 sociosanitario
 
• ASL 2: 85
20 contatto caso confermato
62 attività screening
3  settore sociosanitario
 
• ASL 3: 470
137 contatto caso confermato
313 attività screening
20 settore sociosanitario
 
• ASL 4: 6
4contatto caso confermato
2 Attività screening
 
• ASL 5: 124
42 contatto caso confermato
82 attività screening

I decessi registrati sono 15, un numero ancora alto. Tra i morti per covid spicca un 48enne che ha perso la vita all'ospedale Villa Scassi di Genova lo scorso 15 novembre. I guariti nelle ultime 24 ore sono 587, mentre gli attuali positivi in Liguria sono 17444.