Condividi:


Coronavirus in Italia: 947 nuovi casi nonostante 6mila tamponi in meno

di Redazione

Una crescita che non si registrava dallo scorso 14 maggio

Crescono ancora i contagi da coronavirus in Italia, anche a fronte di una flessione dei tamponi effettuati. Sono infatti stati 947 i nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore, con 71mila tamponi, circa 6mila in meno rispetto a ieri. Nella giornata di giovedì i nuovi casi erano stati 845. Aumentano anche purtroppo i decessi: 9 nelle ultime 24 ore a fronte dei 6 registrati giovedì. Questi i dati resi noti dal ministero della Salute per la giornata di oggi, venerdì 21 agosto.

In aumento anche il numero dei ricoveri: sono 919 nelle ultime 24 ore, ovvero 36 in più rispetto al giorno precedente. Stabile il dato sulle terapie intensive, in tutto 69 (+1), mentre i pazienti in isolamento domiciliare sono aumentati di 627 unità (ora sono 15.690). Il numero dei dimessi e dei guariti è cresciuto di 274 unità in un giorno, raggiungendo il totale di 204.960. Gli attualmente positivi sono 16.678 (+664).

E' ancora la Lombardia la regione che oggi registra il maggior incremento di contagi (174) , seguita dal Lazio (137) e dal Veneto (116)., Seguono l'Emilia Romagna (82) e la Toscana (79) e, più distanziata, la Campania (67). Sono due le regioni che secondo i dati diffusi dal ministero della Salute, oggi non registrano nuovi contagi: Valle d'Aosta e Basilicata. Numeri bassi anche per Calabria (2) e Molise (2), e per le province di Trento (4) e Bolzano (5).

Il dato di oggi sui nuovi malati di Covid nelle ultime 24 ore (+947) non si registrava dal 14 maggio scorso, quando erano stati 992 i nuovi positivi in un giorno. Il totale dei contagi dall'inizio dell'emergenza ha raggiunto quota 257.065. Sono complessivamente 35.427 i decessi (+9).