Condividi:


Coronavirus Genova, al San Martino 170 dipendenti positivi

di Redazione

La denuncia dellla FIALS: "Quasi il doppio rispetto al picco registrato nell'ultima settimana di marzo e nella prima aprile"

Al Policlinico San Martino sono stati registrati 170 nuovi casi di positività tra i lavoratori dell'ospedale. Un dato, denuncia la Fials "quasi doppio rispetto al picco registrato nell'ultima settimana di marzo e nella prima aprile (100 positivi). Un incremento del 70%: questo significa che in Asl  3 è probabile che i nuovi positivi tra il personale sanitario nel mese di ottobre superino le cento unità e possano crescere ulteriormente nelle prossime settimane".

Secondo Mario Iannuzzi e Anna Maria Spiga della Fials si rende necessaria "una forte intensificazione dei controlli sui contatti stretti di tutti i colleghi e familiari dei lavoratori positivi" come pure "un puntuale controllo dei lavoratori in quarantena. Inoltre - prosegue la nota - bisogna estendere il tampone rapido da ripetersi ogni 7/10 giorni su tutti i lavoratori della Asl 3 e della sanità pubblica e privata, sul modello di quanto si sta sperimentando nelle scuole oltre a programmare e attivare tutte le assunzioni necessarie a garantire le sostituzioni del personale contagiato, di quello in quarantena, degli organici carenti e del prevedibile picco di assenze che la diffusione del virus può innescare".