Coronavirus, con il Dpcm torna l'autocertificazione per gli spostamenti

di Redazione

Alle 22 scatterà il coprifuoco (Alle 21 a Genova) e dopo quell'ora si dovrà giustificare il motivo dello spostamento

Coronavirus, con il Dpcm torna l'autocertificazione per gli spostamenti

Con il nuovo Dpcm in vigore da domani tornerà l'autocertificazione per gli spostamenti in tutta Italia: in tutto il paese scatterà il coprifuoco alle 22 (A Genova alle 21) e, dunque, la necessità di giustificare i propri spostamenti sarà necessaria dopo quell'ora. 

Il modulo, SCARICABILE QUI, è lo stesso che era stato predisposto in occasione del Dpcm del 24 ottobre e già utilizzabile per le ordinanze in vigore nelle Regioni dove era stato stabilito il coprifuoco. Si tratta di un modello standard - che avranno a disposizione tutte le pattuglie delle forze di polizia - dove i cittadini dovranno indicare i motivi dello spostamento. I controlli verranno fatti a campione e chi non riuscirà a dimostrare il motivo indicato nell'autocertificazione, verrà denunciato.