Chiavari, l'assessore Cavo: "Il Pnrr per sviluppare iiniziative per la cultura nel Tigullio"

di Redazione

"La candidatura a Capitale europea, che era nata proprio all'Economic forum Giannini un anno fa, lascia progetti importanti che potrebbero essere finanziati con il Piano"

Chiavari, l'assessore Cavo: "Il Pnrr per sviluppare iiniziative per la cultura nel Tigullio"

Il ruolo del Tigullio per la cultura è stato al centro dell'intervento che l'assessore regionale alla Cultura Ilaria Cavo ha tenuto all'Economic forum Giannini, in corso a Chiavari.

"Qui lo scorso anno nacque l'idea della candidatura del Tigullio Capitale italiana della cultura 2024. Avevamo dichiarato che sarebbe stato un successo arrivare in finale: ci siamo riusciti: il risultato importante è aver fatto rete, aver riscoperto una capacità progettuale che ora non a caso si riverbera positivamente anche sulla progettualità del Pnrr Cultura. Questa parte del Pnrr, che seguo anche come coordinatrice della commissione cultura delle Regioni, è indirizzata a progetti che siano in grado di rigenerare il territorio dal punto di vista culturale, ambientale, ma anche turistico e occupazionale", ha detto Cavo.

"Sulla linea B del bando borghi sono arrivate 8 proposte, da comuni di costa ed entroterra del Tigullio. La selezione dei progetti dirà se e quali percorsi dell'atlante culturale, pensato per la Capitale italiana Cultura, potranno essere realizzati non con il progetto del 2024, ma con il Pnrr. Lo stesso ragionamento vale per il bando dei Giardini, a cui hanno partecipato 6 amministrazioni del Tigullio. Ci sarà modo di capire cosa sarà finanziato dal Pnrr, cosa si potrà canalizzare con altri finanziamenti. Insieme al sindaco di Sestri Levante Valentina Ghio e all'amministrazione di Chiavari ci vedremo a Chiavari l'11 aprile con tutti i comuni coinvolti e decidere come andare avanti insieme. Del resto Amadeo Peter Giannini ci ha insegnato ad avere visione".