Cavi crollati in sopraelevata, l'Autorità portuale: "Nostri? Appurare le cause"

di Alessandro Bacci

"Le ricostruzioni necessitano di verifiche per non risultare fuorvianti. Nessuna segnalazione è mai pervenuta"

Cavi crollati in sopraelevata, l'Autorità portuale: "Nostri? Appurare le cause"

L'Autorità di sistema portuale replica al Comune che ha rivelato che gli uffici dell'amministrazione, con la collaborazione di polizia locale e partecipate, hanno ricondotto la proprietà dei cavi caduti dalla Sopraelevata di Genova al porto. Le ricostruzioni, si legge in una nota dell'ente, "necessitano di verifiche per non risultare fuorvianti, tenuto anche conto dei numerosi cavi caduti a testimonianza di molteplici e diverse situazioni di interferenza".

L'autorità portuale aggiunge: "Dovrà essere appurato quali siano le cause di quanto accaduto con l'incidenza di tutti i fatti causali rilevanti e determinanti nell'interesse della cittadinanza".

E infine: "Dai ripetuti sopralluoghi ed interventi manutentivi e di monitoraggio effettuati dal Comune, come proprietario e gestore dell'infrastruttura della sopraelevata, non risulta mai essere emerso nulla o comunque nessuna segnalazione è mai pervenuta ad Autorità di Sistema". Il soggetto proprietario dei cavi, o responsabile, è quello a cui le persone danneggiate dal crollo potranno rivalersi per eventuali risarcimenti.