Genova, cavi si staccano dalla sopraelevata: 4 persone ferite, decine di auto danneggiate

di Alessandro Bacci

Oltre 200 metri di cavo si sono staccati cadendo nell'area del Porto Antico. Tre persone in codice giallo

Paura intorno alle 15 al porto Antico a Genova. Alcuni pesanti cavi si sono sganciati dalla sopraelevata e sono caduti nell'area sottostante. Sul posto le forze dell'ordine e i soccorsi del 118. Quattro persone sono state colpite dai cavi rimanendo ferite, tre sono state trasportate in codice giallo al pronto soccorso e dimesse in serata.

Il distaccamento dei cavi ha creato notevoli danni ai mezzi parcheggiati. Circa una quarantina le auto che sono state colpite da oltre 200 metri di cavi, con ingenti danni. Probabilmente i cavi sono stati sradicati dal forte vento che soffia da questa mattina su Genova. Un distaccamento che ha creato il panico nella zona.

I tecnici della City Green Ligth e i Vigili del Fuoco hanno chiesto l'intervento dei tecnici Telecom perché il cavo più grosso che ha determinato il distacco di altri cavi sarebbe un cavo dati. L'altro materiale che si è staccato riguarda la pubblica illuminazione e l'Autorità portuale. In una nota E-Distribuzione "conferma che non si tratta di un cavo di sua proprietà".

La Sopraelevata è stata oggetto anche di un punto specifico all'interno dello schema di accordo di ristoro tra Autostrade per l'Italia, Comune di Genova, Città Metropolitana, Regione Liguria e Autorità portuale in ordine ai danni subiti a seguito del crollo del Morandi, schema di accordo approvato dal Consiglio comunale. Il punto riguarda la realizzazione di un tunnel subportuale che, tra le ipotesi, potrebbe portare alla dismissione della Sopraelevata "la cui sostituzione - si legge nel documento - si impone nel breve e medio termine anche per "obsolescenza materiale statica" e per "un avanzato stato di degrado delle strutture in particolare di quelle metalliche". Constatazione questa contestata da Palazzo Tursi, secondo cui la Sopraelevata "non ha alcun problema strutturale, perciò è assolutamente sicura".