Capodistria accoglie la Astrid Maersk, seconda grande nave verde al mondo alimentata a metanolo

di Carlotta Nicoletti

3 min, 9 sec

Arrivata a Capodistria, in Slovenia, per la prima volta il 16 giugno ed è stata accolta nel porto di Capodistria

Capodistria accoglie la Astrid Maersk, seconda grande nave verde al mondo alimentata a metanolo

 

La seconda grande nave della Maersk (Maersk), che può funzionare a metanolo verde*, è ​​arrivata a Capodistria, in Slovenia, per la prima volta il 16 giugno ed è stata accolta nel porto di Capodistria. Astrid Maersk segue la sua unità gemella Ane Maersk, lanciata all’inizio di quest’anno e sottolinea l’ambizione di Maersk di raggiungere emissioni nette di gas serra pari a zero entro il 2040.

Operando sulla linea AE12 che collega l’Asia e l’Europa, Astrid Maersk è arrivata al porto sloveno da Port Said in Egitto prima di proseguire il suo viaggio verso Trieste (Italia), Tangeri (Marocco) e Singapore.

“È un momento fantastico e memorabile e un grande piacere assistere all’arrivo di Astrid Maersk a Capodistria, in Slovenia e nell’Adriatico. Il lancio di questa classe di navi rappresenta una pietra miliare fondamentale per Maersk nel nostro percorso verso la decarbonizzazione dei trasporti oceanici. Astrid Maersk, insieme alle sue navi gemelle, incarna le nostre ambizioni nei settori della sostenibilità e dell’innovazione. Ma questo percorso di decarbonizzazione richiede la collaborazione dell’intero ecosistema, compresi clienti, partner, regolatori e tutte le altre parti interessate e il porto di Capodistria è uno dei nostri partner chiave. Ci siamo impegnati insieme e oggi abbiamo la prova visibile che possiamo muoverci nella giusta direzione”, ha dichiarato Ivić Vodopija, Country Manager per l’Adriatico orientale e l’Europa centrale presso Maersk.

“Il nostro impegno per la sostenibilità e un futuro più verde è più forte che mai. Stiamo avanzando verso l’autosufficienza, aumentando la nostra indipendenza energetica e digitalizzando i processi per ridurre la nostra impronta di carbonio. Negli ultimi anni abbiamo elettrificato i nostri macchinari, sostituendone molti con quelli elettrici più rispettosi dell’ambiente. Inoltre, il nostro progetto più ambizioso, l’elettrificazione delle banchine, consentirà a tutte le navi mercantili di collegarsi direttamente all’elettricità di terra entro il 2029, segnando un passo importante nei nostri sforzi di transizione climatica. I nostri stimati partner condividono questo impegno, poiché queste decisioni sono vitali per la protezione dell’ambiente. Accogliamo quindi con favore i piani dei nostri partner di effettuare la transizione verde nella loro flotta”, ha aggiunto Gregor Belic, Membro del consiglio di amministrazione del porto di Capodistria.

Il porto di Capodistria è un porto polivalente, che movimenta tutti i tipi di merci. La movimentazione totale del porto nel 2023 è stata di 22,3 milioni di tonnellate, inclusi 1.066 milioni di TEU e 916.728 unità di veicoli, rendendo Capodistria il più grande terminal container dell’Adriatico e uno dei terminal automobilistici più importanti d’Europa.

Nei prossimi cinque anni la loro missione sarà quella di fornire servizi portuali affidabili e di alta qualità in linea con le linee guida dello sviluppo sostenibile, con l’obiettivo di diventare la prima scelta tra i porti sulla rotta di trasporto dell’Europa meridionale. Lo sviluppo del porto si baserà sull’aumento della capacità infrastrutturale, sull’accelerazione dell’introduzione del concetto di porto intelligente, sulla garanzia di personale adeguato, sulla cura degli aspetti di sostenibilità e sulla riduzione degli impatti negativi sull’ambiente e sulla società.

Dotata di un motore a doppia alimentazione all’avanguardia in grado di funzionare con metanolo verde, Astrid Maersk è la seconda delle 18 grandi navi ordinate da Maersk che verranno aggiunte alla flotta di Maersk nel 2024 e 2025. Le navi nella nuova serie hanno un design innovativo, primo nel settore, con il ponte e gli alloggi posizionati proprio nella parte anteriore della nave, consentendo di trasportare più merci e riducendo il consumo per container.

© Telenord Srl
P.IVA e CF: 00945590107
ISC. REA - GE: 229501
Sede Legale: Via XX Settembre 41/3
16121 GENOVA
PEC: contabilita@pec.telenord.it
Capitale sociale: 343.598,42 euro i.v.
pubtelenord@telenord.it
Tel. 010 5532701
Informativa della privacy
Gestisci consenso
Scarica l'App di Telenord
Tutti i diritti riservati, vietata la copia anche parziale dei contenuti