AdSP Liguria orientale al Breakbulk Europe con Tarros, FHP Holding Portuale e Dario Perioli Group

di Edoardo Cozza

Con lo spostamento da Brema a Rotterdam a fiera annuale che riunisce i principali operatori del settore cresce in termini di rilevanza internazionaled

AdSP Liguria orientale al Breakbulk Europe con Tarros, FHP Holding Portuale e Dario Perioli Group

Con lo spostamento da Brema a Rotterdam , primo porto europeo, l’edizione 2022 del Break Bulk Europe, la fiera annuale che riunisce i principali operatori con l’obiettivo di far incontrare domanda e offerta nel settore del general cargo, cresce in termini di rilevanza internazionale dopo la forzata pausa di due anni a causa della pandemia.

La rappresentanza dei due porti della Spezia e Marina di Carrara si è arricchita quest’anno della partecipazione, oltre a Tarros Group e MDC Terminal di Dario Perioli S.p.A., di FHP Holding Portuale, questi ultimi due, terminalisti nel porto di Marina di Carrara, forte di percentuali di crescita superiori ad ogni aspettativa, con numeri importanti nel primo trimestre 2022. Complessivamente il porto carrarino ha movimentato 1.281.182 tonnellate (+76,4%) di merci, di cui 389.838 rinfuse solide (+539%) e 891.344 general cargo (+34%).

Nello stand dell’AdSP, molto visitato e realizzato dall’Ente per promuovere e creare business nei settori delle rinfuse e del project cargo, erano presenti Alessandro Becce, AD di FHP Holding Portuale; Michele Giromini, AD della Dario Perioli SpA e Danilo Ricci  General Manager di Tarros che ringraziano l’AdSP e il Presidente Mario Sommariva per la collaborazione ed il supporto fornito in questa occasione, e non solo.