"Volete del fumo?", pusher offre droga alla polizia locale: arrestato a Genova

di Alessandro Bacci

I due agenti stavano svolgendo un controllo in borghese nel centro storico, il 24enne dovrà scontare quasi 5 mesi di reclusione

"Volete del fumo?", pusher offre droga alla polizia locale: arrestato a Genova

Nei giorni scorsi, nel corso di uno dei consueti controlli servizi specifici nel centro storico messo in atto dalla Polizialocale di Genova, gli operatori in borghese venivano approcciati all'incrocio tra vico agli Orti di Banchi e via San Luca da un ragazzo straniero che ha chiesto loro se avessero bisogno di "qualcosa". L'offerta è stata poi precisata perché il giovane (poi identificato come M. M, di nazionalità senegalese, destinatario di un ordine di espulsione entro 7 giorni del Questore datato 2 novembre, pluripregiudicato per vari reati di spaccio di sostanze stupefacenti), ha chiesto a ispettore e agenti se volessero comprare del "fumo", specificando anche il prezzo: 20 euro per ogni "pezzo".

Il personale della Sicurezza urbana ha preso tempo, ben sapendo che, normalmente, per sfuggire all'arresto, i pusher non tengono addosso la droga e la nascondono lì vicino per poterla recuperare in fretta a richiesta dei clienti. Infatti il ragazzo ha cercato di raggiungere con una mano una finestra posta circa a due metri d'altezza. È a quel punto che gli operatori si sono qualificati e hanno chiamato i rinforzi. Nel nascondiglio sono state trovate 4 barrette di hashish per un totale di 2,42 grammi, poi sequestrate. Il ventiquattrenne è stato arrestato.

Al processo per direttissima, al cittadino straniero è stato imposto il divieto di dimora nel centro storico. Ha patteggiato con rito abbreviato una condanna a 4 mesi e 20 giorni di reclusione.