Condividi:


Vaccini Liguria, Toti: “Aumenteremo le somministrazioni se ci verranno fornite le dosi”

di Antonella Ginocchio

Il presidente: “Contiamo in una vera ripartenza  dalla seconda settimana di maggio. Dal governo ci aspettavamo un filo di coraggio in più”

La Regione Liguria ha superato le 76 mila dosi di vaccino inoculate in una settimana, ma il presidente della Regione, Giovanni Toti, ai microfoni di Telenord assicura : “Siamo pronti ad aumentare le somministrazioni, se ci  verranno fornite le dosi necessaire”.

Per Toti l'andamento delle vaccinazioni è fondamentale, non solo per la salvaguardia della salute, ma anche per arrivare al più presto alle riaperture “vere” delle attività. Quelle avviate oggi, peraltro rovinate dal tempo inclemente, appaiono piuttosto timide.

“Ci aspettavamo un filo di coraggio in più  dal governo:  si parte un po' troppo prudentemente" , ha commentato Toti, spiegando che la Conferenza delle Regioni, la Liguria ed il suo partito politico hano chiesto la possiblità di consumare in bar e ristoranti anche all'interno, con l'applicazione dei protocolli di sicurezza.  Ed inoltre, si è chiesto – ha precisato – anche lo slittamento del coprifuoco dalle 22 alle 23. “Credo che lo slittamento del coprifuoco cambierebbe ben poco dal punto di viste epidemilogoco, ma significherebbe molto per l'economia degli esercenti", ha ribadito il tgovernatore che intravede, comunque, la possibilità che il governo riveda la situazione già nella seconda metà di maggio. “Speriamo che dati in calo della pandemia si confermino e nel contempo le forniture di vaccini ci consentano di aumentare ancora le somministrazioni, dopo il record dei giorni scorsi: noi confidiamo già nella seconda metà di maggio in una vera ripartenza”, ha ribadito il presidente, che ha concluso: "Le prossime  tre settimane saranno importantissime”