Condividi:


Trapianto di fegato al San Martino, Giuffrida: "Uno dei primi obiettivi del mio mandato"

di Marco Innocenti

Toti: "Il lavoro svolto nell'ospedale in quest'anno ha consolidato la fiducia che merita nel cuore dei liguri"

Il consueto punto stampa di aggiornamento sulla pandemia in Liguria è stato anche l'occasione per presentare la ripartenza del Centro Trapianti di Fegato del San Martino, che stamani ha ripreso la propria attività, con il primo intervento dopo 9 anni d'interruzione.

"Il Centro Trapianti di fegato del nostro ospedale non operava da 9 anni - ha detto Salvatore Giuffrida, dg del policlinico San Martino - e la sua riattivazione era uno dei primi obiettivi che il presidente Toti aveva fissato al momento della mia nomia a direttore generale. Subito ci siamo attivati per fare questo. L'abbiamo riorganizzato nel corso delle settimane, valutando i passi necessari e infine ieri c'è stato messo in disponibilità un organo compatibile e alle 3 di stamani abbiamo ricevuto l'ok. Il trapianto è stato effettuato e, al momento, la paziente non è più intubata, pur restando in rianimo".

"La ricevente è una donna di 57 anni, affetta da un tumore del fegato su un caso di cirrosi abbastanza tipico - ha spiegato il dottor Enzo Andorno - Tre settimane fa avevamo tentato di resecarla ma nel corso dell'operazione avevamo deciso di spostarla in lista di trapianto. Ieri ha avuto la disponibilità di un organo compatibile, di una donatrice di 67 anni quindi in un'età ancora favorevole, deceduta in Lombardia per un'emorragia cerebrale. L'intervento è iniziato verso le 7 di stamani ed è terminato intorno alle 13, senza alcuna complicazione. La ripresa funzionale dell'organo è decisamente buona. Speriamo che questo sia il primo passo di un lungo percorso". 

"Erano dieci anni che un intervento del genere non avveniva al San Martino - ha commentato il presidente Giovanni Toti - ed è un traguardo importante. Siamo davvero molto soddisfatti e credo che il San Martino in questo anno di lavoro con il covid abbia consolidato la fiducia che merita nel cuore dei liguri".