Tafferugli pre derby, denuncia e daspo per tre ultras della Sampdoria

di Redazione

La polizia ha identificato i tre tifosi grazie alle immagini delle telecamere, sono accusati di imbrattamento e tentata aggressione

La polizia ha denunciato e notificato i daspo a tre ultras della Sampdoria per i tafferugli della notte prima del derby, in via Tortona. I tre, difesi dall'avvocato Matteo Carpi, sono stati identificati tramite le telecamere di sorveglianza. Gli ultras, appartenenti al gruppo Ultras Tito, avranno l'obbligo di firma per cinque anni. Sono accusati di imbrattamento e tentata aggressione ai tifosi del Genoa, in particolare della Brigata Speloncia.

La polizia, la notte tra martedì e mercoledì scorsi, aveva sequestrato otto spranghe e dieci bastoni. Secondo quanto ricostruito, i tifosi blucerchiati erano andati a Marassi per dipingere una ex biglietteria con i colori della squadra. Dopo di che si erano diretti verso la sede della Brigata Speloncia ed erano partiti i tafferugli. La polizia era riuscita a disperdere subito i due gruppi senza che la situazione degenerasse.