Spezia, Italiano: "Ora dobbiamo essere spavaldi e ottenere punti con tutti"

di Redazione

Il tecnico: "Contro l'Udinese sarà una delle partite più importanti dell'ultimo periodo ,dovremo essere aggressivi e non farli ragionare"

È stata tra le sorprese della prima parte di stagione, con un calcio propositivo che ha prodotto non solo punti ma anche complimenti. Lo Spezia di Vincenzo Italiano, 18 punti in 19 partite, +4 sulla zona retrocessione al giro di boa del suo primo storico campionato di Serie A, riparte dalla sfida diretta contro l'Udinese per conquistare un altro mattoncino nel percorso verso la salvezza. All'andata, alla Dacia Arena, i liguri si imposero 2-0, conquistando la prima vittoria nel massimo campionato.

"Mancano 19 gare, che dobbiamo affrontare con atteggiamento battagliero e spavaldo, dovremo cercare di ottenere punti con tutti - spiega il tecnico siciliano -. Dobbiamo stringerci, fare gruppo e dare tutti il massimo, perché a fine stagione non vogliamo avere rimpianti. Siamo riusciti a ottenere 18 punti, meritatissimi, siamo in piena lotta per il nostro obiettivo, e siamo convinti che affrontando le gare in determinata maniera possiamo fare bene. Certo, non possiamo permetterci di presentarci come nel primo tempo di Napoli in Coppa Italia, ma c'è stata grande reazione nella ripresa e questo mi lascia fiducioso".

Contro l'Udinese sarà "una delle partite più importanti dell'ultimo periodo, all'andata eravamo riusciti a metterli in difficoltà, e cercheremo di farlo anche domani - dice Italiano -. L'Udinese è una squadra che da un momento all'altro può tirarsi fuori dalla lotta per non retrocedere, ha a disposizione giocatori di livello ed è molto organizzata, dovremo essere bravi a essere aggressivi e a non farli ragionare".

Contro i friulani, Italiano potrà contare su Galabinov: il bulgaro, decisivo all'andata con una doppietta, è sulla via del completo recupero dopo l'infortunio che lo ha tenuto oltre tre mesi lontano dal campo. "Galabinov è stato fuori tanto, ha una stazza fisica che non gli permette di essere brillante subito, ma sono sicuro che crescendo di condizione tornerà a essere quello di inizio stagione" dice il tecnico, che per la sfida ai friulani potrà contare anche su Saponara e Pobega, che sono tornati ad allenarsi col gruppo e sono a disposizione.