Settimana del cervello, tutti gli eventi a Genova

di Eva Perasso

Visite gratuite, incontri aperti tra San Martino e Galliera. Appuntamento dall'11 al 17 marzo

Settimana del cervello, tutti gli eventi a Genova

Il cervello: affascinante e misterioso, è l’organo più prezioso del corpo umano poiché coordina in modo armonico le funzioni di tutto l’organismo. “Proteggi il tuo cervello” è il claim che la SIN, Società Italiana di Neurologia, lancia in occasione della Settimana Mondiale del Cervello che dall’11 al 17 marzo si celebra in oltre 80 Paesi. Obiettivo è quello di aumentare la consapevolezza e sottolineare l’importanza della prevenzione nella lotta alle malattie neurologiche, che solo in Italia colpiscono circa 5 milioni di persone.

A Genova sono previste diverse iniziative presso la Clinica Neurologica dell’Università dell'Ospedale San Martino in Largo P. Daneo, 3:

Lunedì 11 marzo alle ore 17: proiezione spot “Chi è il neurologo” con possibilità di domande del pubblico per gli specialisti.

Martedì 12 e giovedì 14 marzo: ambulatori aperti in mattinata per visite neurologiche e colloqui con specialisti. Per prenotazioni: 010 5557290.

Giovedì 14 marzo dalle ore 14.30-16.30: ambulatorio per la prevenzione delle malattie cerebrovascolari, con screening per eventuali turbe del ritmo cardiaco.

Giovedì 14 marzo alle ore 15: esibizione del Coro degli Afasici a cura di A.L.I.Ce. Italia Onlus (Associazione per la lotta all’ictus cerebrale).

Anche gli Ospedali Galliera di Genova assieme ad A.L.I.Ce Liguria (Associazione per la lotta all'Ictus Cerebrale) hanno organizzato per mercoledì 13 marzo, dalle ore 9.30 alle ore 12.30, un incontro rivolto ad oltre cento studenti genovesi dal titolo "Parliamo di...Cervello&Fumo". L'evento si terrà presso il Salone dei Congressi dalle ore 9.30 alle 12.30. Quali sono gli effetti della nicotina sull'organismo umano e in particolare sul sistema nervoso? Questa sarà una delle domande a cui gli specialisti risponderanno nel corso dell'incontro. Secondo recenti indagini, in Italia i fumatori sono circa 11,7 milioni. Il pericolo legato al fumo di sigaretta è principalmente dato dalla presenza di elementi derivanti dalla combustione che ormai sono riconosciuti come cancerogeni. La nicotina una volta assunta entra subito in circolo raggiungendo il sistema nervoso centrale in brevissimo tempo.