Tags:

serie a calendari gironi

Serie A, è il giorno del calendario: inizia l'era dei gironi asimmetrici

di Marco Innocenti

Si parte il 22 agosto e si chiude il 22 maggio: ecco tutti i vincoli per la composizione del calendario

Serie A, è il giorno del calendario: inizia l'era dei gironi asimmetrici

La stagione 2021/22, ufficialmente, è iniziata il 1° luglio ma oggi ci sarà il primo vero atto ufficiale, quello che traccia la prima linea: la composizione del calendario della Serie A. In diretta sui canali social della LEga, infatti, a partire dalle 18.30 si conoscerà il cammino di tutte le squadre, da agosto fino a maggio 2022. Per la prima volta, il massimo campionato italiano sperimenterà i cosiddetti gironi asimmentrici: non basterà infatti sorteggiare 19 giornate e ribaltarle per il ritorno. Una volta sorteggiata l'andata, si procederà a sorteggiare anche le 19 giornate del ritorno, un po' come accade in Inghilterra. 

Resistono però alcuni vincoli che dovranno essere rispettati. Ogni squadra non potrà disputare più di due incontri consecutivi in casa o in tyrasferta in ogni girone e la gara di ritorno fra due stesse squadre non potrà disputarsi se prima non saranno trascorse almeno 8 giornate. Resta confermata poi l'alternanza assoluta per le squadre della stessa città, quindi anche Genoa e Sampdoria, con l'aggiunta di Fiorentina ed Empoli e Napoli e Salernitana per ragioni di ordine pubblico. Alternanza temporanea invece, per disponibilità degli stadi, per Spezia e Cesena, visto che la squadra ligure dovrà disputare le proprie gare casalinghe a Cesena almeno per le prime domeniche, fin quando non tornerà disponibile il Picco.

Ma i vincoli non finiscono qui: nei turni infrasettimanali che cadono in giorno feriali, fissati per la 5ª, la 10ª, la 15ª e la 19ª giornata di andata, non potranno incorciarsi fra loro Atalanta, Inter, Juventus, Lazio, Milan, Napoli e Roma, così come non si potranno disputare i derby (compreso quello di Genova) e le gare Fiorentina-Empoli e Napoli-Salernitana, sempre per ragioni di ordine pubblico. I derby non potranno avvenire nemmeno alla prima o all'ultima giornata e non ci saranno incroci ripetuti rispetto alla stessa giornata dello scorso anno. La Samp quindi non potrà sfidare, all'esordio, la Juventus mentre lo Spezia non potrà incontrare l'Udinese. Nessun problema invece per il Genoa che, lo scorso anno, aveva esordito contro il Crotone, oggi in B.

Ecco poi le date ufficiali: si partirà come noto il 22 agosto e si finirà il 22 maggio 2022. Cinque i turni infrasettimanali previsti: il 22 settembre, il 27 ottobre, l'1 e il 22 dicembre e, per finire, il 6 gennaio. Cinque anche le soste per le nazionali: 5 settembre, 10 ottobre, 14 novembre, 30 gennaio (solo per le squadre non europee), 27 marzo. Vacanze di Natale poi tra il 23 dicembre e il 5 gennaio.