Sanremo 2023, toccherà ancora ad Amadeus? "Ragioneremo con la Rai"

di Edoardo Cozza

Dopo il clamoroso successo di ascolti, l'ipotesi di una quarta edizione affidata ancora al conduttore delle ultime tre: Fuortes (ad Rai) preme, lui ci pensa

Sanremo 2023, toccherà ancora ad Amadeus? "Ragioneremo con la Rai"

Dopo il successo in termini di ascolti televisivi (ultima serata con uno share del 65%, il dato più alto dal 2000) e anche di consensi, il Festival di Sanremo chiude i battenti, ma già si guarda all'edizione 2023. E in casa Rai l'amministratore delegato Fuortes spera già in una quarta edizione con la direzione artistica e la conduzione di Amadeus: "Squadra che vince non si cambia: sarebbe pazzesco non partire da qui, è ovvio con questo successo - ha spiegato -. Ma dobbiamo parlarci e il primo a volerlo deve essere Amadeus. Per ora non c'è niente di definito". Su una possibile direzione al femminile, Fuortes ha aggiunto: "Non ne farei un tema di genere, si decide la persona, sia essa uomo o donna, all'altezza di guidarlo". 

Amadeus, che ha sottolineato di aver ricevuto la piena fiducia dell'ad, non ha chiuso le porte: "Sono onorato della proposta di rimanere per il prossimo festival. Lo ringrazio, ma come ha detto Fuortes dobbiamo ragionare a menti riposate. Fare Sanremo per me è un lavoro molto lungo, ma vale per tutte le cose che faccio. C'è bisogno di idee, di forza, di prendere le cose in maniera molto seria - ha aggiunto -. Avremo modo di vederci e chiacchierare serenamente. Rai è casa mia".