Sampdoria sfortunata e Juventus cinica: al Ferraris finisce 1-3

di Marco Innocenti

Nel primo tempo, blucerchiati sotto 2-0 senza subire un vero tiro in porta. Nella ripresa, l'errore dal dischetto di Candreva e la rete di Sabiri

Sampdoria sfortunata e Juventus cinica: al Ferraris finisce 1-3

90'+4: Finisce qui al Ferraris

90': Cross sul secondo palo, Caputo di testa la rimette dentro, Thorsby in spaccata ma la palla finisce sul fondo

90': Ci saranno 4' di recupero

88': Doppietta di Morata! Cross preciso di Locatelli sul secondo palo, lo spagnolo scappa alle spalle di Bereszynski, sale in cielo e la schiaccia. Falcone se la ritrova addosso e la palla rimbalza in rete

83': La Samp dimezza lo svantaggio, anche con un pizzico di fortuna. Punizione di Sabiri dal limite, palla che colpisce la schiena di Morata in barriera e assume una traiettoria che mette fuori causa Szczesny, colto in controtempo

82': Giampaolo manda in campo l'esordiente Trimboli e Conti per Rincon e Augello

76': Occasione per Vlahovic che però temporeggia troppo, alla fine il tiro col sinistro ma Falcone salva

72': Palla crossata da Candreva, tocco di mano di Rabiot che sembra dentro l'area. L'arbitro Valeri si consulta con il Var per capire se il tocco avviene dentro. Alla fine arriva il calcio di rigore per la Samp. Dal dischetto va Candreva ma Szczesny fa il miracolo e con la mano di richiamo la toglie dallo specchio

65': Dentro Giovinco e fuori Sensi

64': Occasionissima per la Samp: angolo e colpo di testa di Caputo, palla allontanata ma ancora sui piedi di Caputo che di prima intenzione trova la girata e sfiora il palo, con Szczesny che resta a guardare. Allegri intanto manda in campo Vlahovic al posto di Kean

62': Giampaolo manda in campo Sabiri al posto di Quagliarella 

57': Palla verticale di Locatelli per Kean, Falcone esce con tempismo e sventa 

48': Angolo di Candreva, Quagliarella sfiora ma dietro di lui arriva Yoshida che di testa in tuffo non trova lo specchio. Palla sul fondo

48': Due falli in pochi secondi per Rabiot: giallo

46': Si riparte

SECONDO TEMPO:

45': Palla buona per Rabiot che può provare il piatto destro a giro ma la palla viene respinta dalla difesa della Samp. E qui si chiude il primo tempo

44': Non ci sarà recupero

33': Batte Morata, Falcone spiazzato e raddoppio della Juventus

32': Rigore per la Juventus. Lancio di Locatelli per Kean che aggira Colley, l'attaccante sguscia via ma il difensore della Samp lo affronta da dietro e lo mette giù. L'arbitro indica il dischetto

30': Augello a sinistra lavora un buon pallone, lo tocca per Sensi che stoppa e calcia sul primo palo ma Szczesny fa buona guardia sul primo palo e mette in angolo

28': Cross di Candreva, De Ligt va più alto di tutti e mette in angolo

22': Contropiede della Juventus con Morata che allarga e premia lo scatto di Cuadrado, cross basso a cercare Kean, Yoshida va in scivolata per salvare tutto ma la palla finisce comunque in rete. 

18': Palla profonda di Colley per Augello, cross basso per Quagliarella che cerca di girarsi ma non riesce a trovare l'impatto giusto col pallone

2': Sgasata di Morata sulla sinistra, Yoshida e Rincon lo perdono ma sullo spagnolo rinviene Colley che lo rallenta. Problemi al polpaccio per il difensore della Samp

1': Si comincia. La prima palla la manovra la Samp

PRIMO TEMPO:

La Sampdoria, dopo due brutti ko contro Atalanta e Udinese, va a caccia di un risultato positivo contro la Juventus, forte della spinta garantita da uno stadio Ferraris finalmente gremito, come non lo si vedeva da tempo. In tribuna anche il ct della Nazionale Roberto Mancini accompagnato da Attilio Lombardo.

Ecco le formazioni ufficiali del match:

SAMPDORIA: Falcone, Bereszynski, Yoshida, Colley, Augello, Candreva, Rincon, Thorsby, Sensi, Quagliarella, Caputo. A disposizione: Audero, Ravaglia, Ekdal, Supriaha, Sabiri, Conti, Askildsen, Giovinco, Ferrari, Magnani, Trimboli. All. Giampaolo.

JUVENTUS: Szczesny, Danilo, De Ligt, Rugani, Pellegrini, Cuadrado, Locatelli, Arthur, Rabiot, Kean, Morata. A disposizione: Perin, Pinsoglio, De Sciglio, Alex Sandro, Vlahovic, Aké, Miretti, Stramaccioni. All. Allegri.