Roma, il ministro Speranza: "Terza dose dopo cinque mesi"

di Marco Innocenti

Il provvedimento oggi in Gazzetta Ufficiale, già operativo da mercoledì 23 novembre. Giovedì Super Green Pass e obbligo terza dose al vaglio del governo

Roma, il ministro Speranza: "Terza dose dopo cinque mesi"

Si cambia e da subito. Il governo ha deciso di accelerare sulla cosiddetta dose booster, riducendo il tempo d'attesa fra il completamento del ciclo vaccinale e la terza dose, portandolo da sei a cinque mesi. La spinta decisiva, ovviamente, è arrivata dal progressivo aumento dei casi di contagio e così, nella giornata di ieri, ecco la decisione del ministro alla salute Speranza che ha comunicato la nuova rotta.

Il provvedimento sarà in Gazzetta Ufficiale già oggi e diverrà operativo dalla giornata di oggi, martedì 23 novembre, in tutta Italia. Altre importanti novità, soprattutto su Super Green Pass ed eventuale obbligo di terza dose per i lavoratori della sanità potrebbero invece arrivare dalla cabina di regia, per poi approdare sul tavolo del Consiglio dei Ministri fissato per giovedì.

La linea più probabile che l'esecutivo potrebbe sposare è quella portata avanti da molte regioni, fra cui anche la Liguria: Green Pass potenziato anche in zona bianca, con limitazioni all'accesso ai servizi non essenziali per i non vaccinati (bar, ristoranti, palestre e teatri), mantenendo invece il Green Pass attuale per accesso ai luoghi di lavoro e altri servizi essenziali. 

"Ho appena chiesto al Governo - ha confermato il governatore Giovanni Toti - e con me la stragrande maggioranza dei Presidenti, di garantire a chi si è vaccinato e corre molto meno rischi la certezza che non ci saranno nuove limitazioni. Per questo occorre diversificare le attività possibili a seconda che un cittadino abbia green pass da vaccino o da tampone. È infatti provato che a riempire i nostri ospedali e le nostre terapie intensive sono per la stragrande maggioranza persone non vaccinate".