"Restart Savona", il piano del sindaco Russo: 12 punti per il rilancio della città

di Marco Innocenti

"Finora ci siamo occupati delle urgenze. Adesso iniziamo ad attuare l'agenda presentata in campagna elettorale. Il Pnrr? Offre opportunità e va governato"

"Restart Savona", il piano del sindaco Russo: 12 punti per il rilancio della città

"Finora ci siamo occupati delle urgenze, ora cominciamo ad attuare l'agenda che abbiamo presentato in campagna elettorale". Con queste parole il sindaco di Savona, Marco Russo, ha presentato "Re-Start Savona", il piano d'azione della sua amministrazione per il 2022. Il nome "è una chiamata alla città a muoversi per ripartire - ha spiegato - Inizieremo affrontando i temi che da un lato sono in grado di coinvolgere i vari ambiti della città e dall'altro toccano i punti fondamentali del rilancio. Per ognuno di questi apriremo un percorso nel quale la Giunta porta i propri obiettivi di medio e di breve periodo".

Il programma si articola su 12 punti: quartieri, rigenerazione urbana, cultura, welfare, commercio, scuola, salute, sviluppo, sport, riqualificazione, mobilità e beni comuni. Tra i punti chiave: per la cultura la mappatura delle associazioni locali e la creazione di un "polo teatrale", per la salute la creazione di un tavolo per raggirare il ruolo dell'ospedale cittadino e creare in città la Casa di Comunità; per lo sport la riattivazione della Consulta; per la riqualificazione una mappatura delle aree di degrado o disagio; per la mobilità l'avvio di un processo partecipato per la redazione di un nuovo piano urbano del traffico.

"Tutto questo lavoro - ha ricordato il sindaco - è finalizzato anche al Pnrr che offre molte opportunità ma che va governato e inserito nel nostro progetto strategico. Non dobbiamo inseguire i bandi, ma scegliere quelli più funzionali alla nostra idea di città. E' quello che abbiamo iniziato già a fare in questi mesi e che dobbiamo continuare a fare secondo questa modalità".