Processo Ponte Morandi, Anas e Mit non saranno responsabili civili

di Edoardo Cozza

In caso di condanna pagheranno solo Spea e Autostrade per l'Italia: lo ha deciso il gup Paola Faggioni. Udienza rinviata al 28 dicembre

Processo Ponte Morandi, Anas e Mit non saranno responsabili civili

Saranno solo Autostrade per l'Italia e Spea i responsabili civili nel processo sul crollo del ponte Morandi. Lo ha deciso il gup Paola Faggioni. Il giudice ha accolto la richiesta di esclusione di Anas e del ministero delle Infrastrutture. Saranno Aspi e Spea dunque a pagare nel caso di condanna. Il giudice ha deciso così perché Aspi e Spea hanno partecipato all'incidente probatorio sulle cause del crollo, mente Mit e Anas no. L'udienza è stata rinviata al 28 dicembre quando inizieranno a parlare i pm.