Ponte Morandi, nuovo piano mobilità per le scuole: ecco tutte le novità

di Fabio Canessa

Scuolabus e taxi fino alla terza media, stop navette ma abbonamenti agevolati per i più grandi

Scuolabus gratis fino alla terza media, sconti sugli abbonamenti annuali per gli studenti più grandi, un servizio dedicato per i ragazzi sfollati, libri di testo in comodato d'uso e sospensione delle tasse universitarie per i figli delle vittime. A un anno dal crollo di Ponte Morandi, la Regione e il Miur presentano un nuovo piano d'emergenza in vista della ripresa a settembre, più leggero rispetto a quello varato un mese dopo la tragedia.

"È un piano rimodulato rispetto allo scorso anno, che tiene conto del fatto che le strade della Valpolcevera saranno aperte", spiega l'assessore Ilaria Cavo. Confermati i finanziamenti del ministero, che per ora ammontano a un milione di euro, in parte utilizzati per il 2018 e in parte destinati alle spese per il 2019-2020, ma verranno comunque garantite le risorse necessarie fino al ritorno alla normalità.

SCUOLE DELL'INFANZIA, ELEMENTARI E MEDIE

Anche per quest'anno gli studenti più piccoli, in tutto 180 persone, avranno a disposizione uno scuolabus per andare a lezione e tornare a casa. Le scuole interessate sono

  • Istituto Comprensivo Certosa
  • Istituto Comprensivo Borzoli
  • Istituto Comprensivo Sampierdarena
  • Istituto Comprensivo Barabino
  • Istituto Comprensivo Teglia e Bolzaneto

Saranno direttamente gli istituti a emanare il bando per le singole aziende di trasporto. A differenza dell'anno scorso i mezzi non percorreranno l'autostrada ma la viabilità urbana che a settembre dovrebbe essere ripristinata.

SCUOLE SUPERIORI

Spariscono le navette Amt e Atp, in compenso sarà garantito uno sconto del 65% sull'abbonamento annuale attraverso un voucher erogato dal Miur. Potranno ottenerlo gli studenti che frequentano un istituto a Genova e abitano nei quartieri Campi e Campasso, oppure nei seguenti comuni della valle Stura, alta Valpolcevera e valle Scrivia:

  • Mele
  • Masone
  • Campo Ligure
  • Rossiglione
  • Tiglieto
  • Ceranesi
  • Campomorone
  • Mignanego
  • Serra Riccò
  • Sant'Olcese
  • Ronco Scrivia
  • Busalla
  • Savignone
  • Casella
  • Montoggio

L'agevolazione verrà riconosciuta anche agli studenti residenti del comune di Genova che frequentano un istituto con sede nel territorio del municipio Valpolcevera. Si stima che in tutto avranno diritto agli sconti 3.500 persone.

SFOLLATI E FIGLI DELLE VITTIME

In tutto sono 17 gli studenti nelle famiglie sfollate da via Porro e via del Campasso che avranno bisogno di un servizio dedicato per il prossimo anno scolastico. Fino alla terza media sarà garantito uno scuolabus navetta personalizzato, i più grandi avranno l'abbonamento agevolato con sconto al 65%. I 9 alunni che risiedono in zone lontane dai punti di raccolta degli scuolabus (Sestri, Molassana e Quarto) saranno accompagnati in taxi, come anche i figli delle vittime che avranno necessità.

Per loro sarà rinnovato inoltre il comodato d'uso gratuito dei libri di testo, per chi va a scuola, e l'esenzione totale dalle tasse universitarie per l'anno accademico.