Ponte Morandi, il Gaslini porta nel ponente ligure i suoi ambulatori pediatrici specialistici

di Eva Perasso

Ortopedia, oculistica e dermatologia sbarcano a Savona, Sanremo e Imperia

Ponte Morandi, il Gaslini porta nel ponente ligure i suoi ambulatori pediatrici specialistici

A Savona, Sanremo e Imperia, l'ospedale pediatrico Gaslini di Genova dal 30 novembre al 21 dicembre mette a disposizione i suoi specialisti per superare le criticità logistiche di chi ha difficoltà a raggiugnere il centro genovese in seguito al crollo del Ponte Morandi. Il progetto fa parte di un programma regionale coordinato da Alisa e prevede che i medici del Gaslini siano a disposizione della popolazione presso il Palasalute e l’ospedale di Sanremo, il Palasalute di Imperia e il Palasalute di Savona.

Si comincia con tre specialità: ortopedia, oculistica e dermatologia. I medici responsabili delle strutture complesse delle tre discipline saranno affiancati da infermieri strutturati ed esperti, in modo da fornire ai piccoli pazienti la stessa competenza assicurata a Genova.

Il Gaslini sta iniziando a ricontattare i pazienti già prenotati nelle discipline coinvolte che risiedono nelle aree del Ponente di Asl1 e Asl2, mentre non è ancora possibile per il cittadino richiedere direttamente la prenotazione nelle nuove sedi decentrate. Una volta esaurita la chiamata dei pazienti in lista d’attesa, potrà essere valutata la possibilità di offrire la prenotazione diretta da parte dei cittadini, almeno per tutta la durata dell’emergenza legata al crollo del ponte Morandi.

L’apertura di ambulatori pediatrici nel savonese e nell’imperiese costituisce la seconda fase del progetto già avviato presso il Palazzo della Salute ASL3 di Genova Pegli dove, in considerazione delle difficoltà dell’utenza del ponente genovese ad attraversare la città per raggiungere l’Istituto Gaslini, dal 12 ottobre l’Istituto ha predisposto di trasferire alcune prestazioni ambulatoriali.