Ponte Morandi, il Comune di Genova si costituirà parte civile nel processo

di Alessandro Bacci

L'assessore Rosso: "L'avvocatura sta predisponendo l'atto di costituzione che sarà presentato all'udienza preliminare del 15 ottobre"

"Il Comune di Genova si costituirà parte civile al processo sul crollo di ponte Morandi, l'avvocatura sta predisponendo l'atto di costituzione che sarà presentato all'udienza preliminare del 15 ottobre". A confermare ufficialmente e per la prima volta all'interno dell'aula del consiglio comunale quella che sarà la posizione dell'amministrazione civica è stata l'assessore agli Affari legali del Comune Lorenza Rosso, rispondendo a un'interrogazione a risposta rapida del consigliere del M5s Stefano Giordano. Nella risposta al question time nessun altro riferimento alla trattativa privata di risarcimento alla città portata avanti con Aspi e più volte citata dal sindaco di Genova.

"Siamo felici che finalmente l'amministrazione dichiari ufficialmente che si costituirà parte civile - commenta Giordano - anche se questa risposta arriva 120 giorni la nostra prima mozione presentata sul tema in aula rossa".